Covid 19: un brutto colpo, ma i giocatori hanno la scorza dura!

Covid 19 - Negozio chiuso

Non se lo aspettava nessuno, eppure eccoci qua, a combattere contro un virus che non accenna ha sparire definitivamente. Il mondo ha subito una duro colpo, sia dal punto di vista sanitario che da quello finanziario. Il Covid 19 è riuscito, in pochi mesi, ha mettere in ginocchio molte aziende, tra cui non mancano le realtà del settore ludico. Nel numero 16 di ioGioco, infatti, analizziamo da vari punti di vista questo delicato argomento e come esso abbia impattato sul nostro amato mondo!

Il periodo Covid 19, tra restrizioni e opportunità

Nel numero 16 di ioGioco troverete uno speciale molto approfondito, scritto da Massimiliano Calimera, che spiega la situazione dal punto di vista dei negozi fisici e le iniziative adoperate dai vari editori italiani per supportare queste realtà. L’articolo tocca anche il tema del futuro: quando potremo tornare a giocare tutti insieme nella stessa stanza? Avranno luogo le maggiori fiere di settore come il Play di Modena e Lucca Comics & Games?
Ma non solo. Il nostro Capo Redattore ci illustrerà una dettagliata analisi sulle opportunità da cogliere in un periodo simile, la fortuna nella sfortuna.

Roll20
Una partita a D&D con Roll20

Non perdetevi inoltre il Dossier di Eugenio M. Lauro, che mette sotto la lente d’ingrandimento la risposta dei giocatori di ruolo alle numerose restrizioni che ci tengono lontani. Se prima le sessioni online erano un’alternativa non sempre apprezzata, talvolta straniante per la maggior parte dei giocatori, adesso sono un’ottima soluzione per riprendere a coltivare le proprie passioni insieme a compagni di viaggio lontani ma, allo stesso tempo, vicini.

Boardgame a distanza
Partita a Strade d’inchiosto a distanza

Board Game: giocarci a distanza… e anche da soli! Nulla ci può fermare!

Infine, vi segnaliamo che nella consueta rubrica “La Mansarda” di Matteo TeOoh! Boca, il nostro youtuber ci spiegherà nel dettaglio, come giocare, con i nostri amici, ai nostri amati giochi da tavolo “reali” utilizzando webcam, luci, tavoli, app lancia dadi e piattaforme di videoconferenza senza scomodare trasposizioni digitali. E lo farà in modo molto minuzioso, analizzando, per ogni tipologia di gioco, il metodo più appropriato di giocarlo online. Inoltre Marco signore ci illustra in un lungo speciale le velleità del gioco in solitario, modalità sempre più richiesta nei titoli moderni e particolarmente apprezzata, specialmente nei momenti di “isolamento forzato” come è stato per noi il lockdown.