lunedì 22 Aprile 2024

Assassin Creed: Arena – gli assassini sui i tavoli da gioco

Animus, Desmond, Altair, Ezio… termini e  nomi di personaggi ormai evocativi di un dei maggiori successi videoludici degli ultimi anni… Assassin Creed!!!. Ma oggi non vogliamo parlare dell’ennesimo capitolo della serie, ma del nuovo gioco da tavolo nato dalla collaborazione tra Ubisoft e Cryptozoic Entertainment: Assassin Creed: Arena per l’appunto. Il gioco è pensato per 2-4 giocatori che impersonando quattro personaggi presenti nella sezione multiplayer di Revelations (specificatamente Shahkulu il Rinnegato, Odai Dunqas il Guardiano, Oksana Razin l'Avanguardia e Anacletos il Gladiatore)   hanno lo scopo di accumulare punti vittoria assassinando gli obiettivi presenti sulla mappa e raccogliendo tesori; le azioni possibili (muovere e combattere) sono gestite giocando carte…

Dalle immagini che troviamo sul sito ufficiale notiamo che il gioco si compone di un tabellone che rappresenta Costantinopoli, di quattro plance dei giocatori dove troveranno posto le armi che equipaggiano i vari personaggi e gli eventuali tesori trasportati, dei figurini in cartoncino montati su base in plastica raffiguranti i quattro assassini e le guardie, vari segnalini rappresentanti gli obbiettivi da eliminare e infine due mazzi di carte divise in carte Evento e carte Azione.
Prima di addentrarci nella meccanica di gioco descriviamo il tabellone: questo è diviso in 49 aree ognuna rappresentante un edificio su cui potranno muoversi i personaggi, lo spazio tra un area ed un’altra rappresenta le strade dove camminano le guardie; Costantinopoli è divisa in 3 zone concentriche che rappresentano la periferia il centro e la Moschea, ovviamente a mano a mano che ci si addentra nella città aumenta la difficoltà di movimento e la forza degli obbiettivi, ma aumenta anche la ricompensa che si ottiene ai fini della vittoria.

Ogni giocatore inizia Assasin Creed: Arena scegliendo un personaggio e pescando 5 carte dal mazzo Azioni.
Il gioco è strutturato in turni, nel proprio turno ogni giocatore effettua in sequenza le seguenti fasi:

1) pesca una carta Evento e ne applica gli effetti
2) decide se muoversi o nascondersi
3) se dopo il movimento si trova su un edificio in cui è presente un obiettivo o un altro giocatore può combattere.

La pesca della carta evento permette al giocatore di posizionare nuovi obiettivi, spostare guardie, chiamare guardie di rinforzo o causare un Animus Glitch: questa è una carta che cambia il modo in cui i giocatori interagiscono con il gioco, modificandone in pratica le regole .
Dopodiché il giocatore può decidere se nascondersi o muoversi. Nel primo caso finisce il proprio turno ma pesca tante carte quante la zona in cui si trova gli consente, non potendo avere però più di 7 carte nella propria mano a meno che un oggetto o carta azione non stabilisca diversamente. Nel secondo caso gioca una carta dalla sua mano e si muove di tanti spazi quanti sono indicati sulla carta, se il movimento attraversa la linea di vista di una guardia si deve scartare una carta dalla mano, cosa abbastanza penalizzante se si pensa che le carte in mano hanno un duplice scopo: definiscono le azioni che si possono compiere e allo stesso tempo rappresentano il numero di ferite che si possono subire.
Infine se si termina il movimento su un obiettivo o in corrispondenza di un altro giocatore, si può tentare di assassinarli. Questa possibilità però è ammessa solo se nessuna guardia è nelle vicinanze, cioè posizionata su uno dei 4 vertici dell’isolato su cui si vuole combattere, in questo caso si deve prima sconfiggere la guardia e poi tentare di uccidere l’obiettivo.

Il combattimento varia se si affronta un obiettivo o un giocatore; nel primo caso si posso giocare un qualsiasi numero di carte Azione “attacco”, se il valore finale di attacco sommato al bonus dell’arma eguaglia o supera la difesa del bersaglio lo si uccide e si ottiene la ricompensa. Nel secondo caso (contro l’avversario umano) si gioca una sola carta Azione “attacco” e l’avversario dovrà scartare un numero di carte pari al valore di questa carta più eventuali bonus, ovviamente esistono carte come difesa o contrattacco che rendono questa azione rischiosa. Se così facendo si riesce ad uccidere il personaggio di un altro giocatore si ottiene 1 punto vittoria, 2 se l’avversario ha più punti vittoria di voi.
Il gioco finisce quando un giocatore ottiene 15 punti vittoria o il mazzo Eventi finisce.

Nonostante l’efferatezza delle nostre azioni, In Assasin Creed: Arena quando si muore, cioè quando si finiscono le carte che si hanno in mano, non si è eliminati dal gioco ma si “rinasce” nella propria casella iniziale con solo due carte in mano, in pieno spirito videoludico.
Come dicevamo i punti vittoria si ottengono assassinando obiettivi ma anche recuperando tesori, in questo caso una volta trovato un tesoro per ottenere la ricompensa lo si deve riportare nella propria base.

Come è facile aspettarsi da un gioco di carte, probabilmente  la longevità di questo titolo dipenderà dalla varietà delle azioni che le carte permettono di svolgere e dalle possibili combinazioni attuabili, elementi che in questa anteprima non possiamo valutare. Ma leggendo il regolamento e le varie impressioni già comparse in rete sembra che Assassin Creed: Arena sia un titolo abbastanza veloce e con un buon grado di interazione diretta…forse pure troppa visto che dai primi commenti che c’è il rischio di arrivare alla guerra santa in cui tutti i giocatori si coalizzano contro il più forte per impedirgli di vincere, meglio noto come effetto Leader Bashing.

Ultimo elemento da segnalare in questa prima preview è l'età a cui Assassin Creed: Arena è consigliato: 15 anni! La scelta non è legata solo al tema del gioco (si parla pur sempre di un club di assassini), sul blog Ubisoft è indicato chiaramente che l’utenza videoludica non è abituata a cosi tante regole, specialmente i più piccoli. E questo dovrebbe dare un’idea più precisa del target a cui è rivolto il gioco. 

Assassin Creed: Arena sarà disponibile dal 26 febbraio 2014 nei negozi statunitensi al prezzo di 50$ e per ora non si hanno notizie di una sua localizzazione nella penisola Italica. Ma considerando la popolarità di questa serie anche nel nostro paese, è probabile che anche l’edizione originale sarà facilmente reperibile nei negozi specializzati nostrani.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,198FansMi piace
1,919FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli