lunedì 17 Giugno 2024

La nostra PLAY 2024!

E anche questa Play è finita! Una Play che ci ha entusiasmato come non mai! Sembrano parole esagerate ma effettivamente per tutta una serie di motivi Play 2024 resterà tra i nostri ricordi ludici più belli. Innanzitutto la nuova organizzazione dei padiglioni. Abbiamo trovato nel padiglione A l’area boardgame, completamente dedicata ai soli giochi da tavolo e agli editori che qui esponevano le loro novità, e nel padiglione B l’area roleplay, veramente molto ricca (diremmo quasi al di sopra delle nostre più rosee aspettative) con un’offerta quanto mai variegata da parte di tante case editrici, grandi e piccole, che hanno presentato sistemi, ambientazioni e avventure in grado di alimentare i nostri sogni per tutto il prossimo anno. Abbiamo apprezzato tantissimo anche l’organizzazione delle aree esterne, ricche di stimoli per stare all’aperto, incontrando amici, ammirando dimostrazioni che si susseguivano nei vari tendoni specializzati e soprattutto godendo di un’offerta gastronomica articolata in tante proposte alternative, dai cibi tradizionali a quelli etnici, dalle bevande più varie alle birre artigianali che hanno orma reso Play un evento gradevole anche per il palato. Inoltre, il padiglione F dedicato al Game Science and Research si è rivelato divertente come non mai: ormai la progettazione della didattica ludica ha raggiunto una maturità tale per cui i giochi e i prototipi presentati erano a tutti gli effetti delle esperienze ludiche di qualità, in grado di meritare ogni minuto del tempo che i giocatori hanno deciso di spendere intorno a quei tavoli, approfondendo vari temi e soprattutto per divertirsi, giocando realmente con prodotti che non sfigurerebbero nel catalogo di qualsiasi editore di giochi da tavolo.

play 2024

Play quest’anno ha adottato anche un’innovativa formula di apertura serale, coinvolgendo gli autori dei giochi attraverso Fast Forward by IdeaG a Fiorano Modenese, dove dopo la chiusura della fiera era possibile giocare fino alla mezzanotte del venerdì e del sabato, grazie alle proposte ludiche che autori esordienti e veterani presentavano durante queste serate. Come sempre noi di ioGioco abbiamo provato a dare il nostro contributo, attraverso le dirette che si sono svolte nel corso dei tre giorni, con i nostri tavoli di gioco aperti a voi amati lettori che avete potuto prenotare le esperienze di anteprime di giochi che sono stati presentati, con alcuni eventi speciali come la finale nazionale di Risiko che è stata particolarmente seguita dagli appassionati, rivelando ancora una volta come Risiko sia un grande classico e un gioco che può essere affrontato in maniera competitiva e torneistica dimostrando un potenziale che spesso viene sottovalutato. Tanti di voi sono venuti a trovarci al nostro stand nel padiglione A ed è stata un’occasione fantastica per incontrarci di persona, conoscerci o ritrovarci con quanti già abbiamo stabilito il contatto. Insomma, un’occasione unica per noi di avere il polso della situazione e capire come le nostre fatiche ogni due mesi vengono apprezzate da tutti voi. Play 2024 è stata anche l’occasione per portarvi in anteprima il nuovo numero di ioGioco, il 35, che tra poco sarà disponibile in tutte le edicole e che tra i tanti contenuti contiene in regalo la versione pocket di Wings of Glory WWII che vi permetterà di giocare questo classico anche nel corso delle vostre vacanze, portandovelo in tasca. Ringraziamo quindi l’organizzazione di Play, in particolare i ragazzi di Ludo Labo che come sempre ci onorano della media partnership ufficiale di questo grande evento, e garantiamo ancora una volta che resteremo come sempre fedeli ed entusiasti partner di questo che è e rimane il più bel Festival del gioco d’Italia.

ioGioco Ludo LAbo Play 2024

Grazie Play e grazie a tutti voi

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,986FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli