venerdì 21 Giugno 2024

Torna Il Richiamo di Cthulhu: edizione deluxe per la sua VII incarnazione

Con una serie di post sui social network (inizialmente criptici) mirati a scatenare l’hype dei fan, la Raven Distribution ha annunciato ufficialmente l’uscita della versione deluxe, in italiano, della settima edizione del Richiamo di Cthulhu, il celeberrimo gdr a tema lovecraftiano. Il prezioso cofanetto conterrà il manuale base di circa 400 pagine, un manuale di 100 pagine con le avventure, l’edizione Deluxe del Necronomicon (circa 160 pag.) contenente una speciale illustrazione esclusiva, uno schermo cartonato a tre ante, tre mappe a colori che mostrano il Pianeta Terra, il Massachusetts del 1922 e la città di Arkham e cinque schede del giocatore per ambientazioni anni '20 e moderne…

La Raven ha inoltre fatto notare la particolare illustrazione del cofanetto che è stata creata utilizzando un vero bassorilievo in argilla. L’edizione deluxe costerà 150 euro e sarà a tiratura limitata. In seguito uscirà una versione normale a prezzi più popolari.

La settima edizione del Richiamo di Cthulhu, finanziata tramite Kickstarter con una campagna tra le più ricche della sua storia, nonostante l’enorme ritardo produttivo è stata accolta con recensioni molto positive grazie alla qualità grafica e ad alcune grosse modifiche al regolamento che lo distinguono rispetto alle precedenti edizioni che invece avevano puntato su cambiamenti minimali. Sebbene la struttura di base rimanga la stessa, ovvero un sistema percentuale in cui si deve, tirando un dado percentuale, fare meno del punteggio dell’abilità, il regolamento adotta un nuovo approccio per le caratteristiche del personaggio, che non sono più sulla scala da tre a diciotto ma direttamente nel valore confrontabile con il dado. Le abilità hanno ora tre ranghi: quello base, quello per i test difficili con il valore dimezzato e quella per i test estremi che è pari a 1/5 del valore originale. Inoltre, questa nuova versione introduce il dado bonus/penalità, un dado tirato in aggiunta a quello percentuale che se utilizzato come bonus, potrà essere scelto come decina al posto del tiro originario mentre se utilizzato come penalità, si dovrà prendere il risultato peggiore. Questo sistema di dadi bonus/penalità è molto utilizzato nei combattimenti, per esempio sparare colpi con un’arma semiautomatica comporterà l’utilizzo del dado penalità mentre farlo a bruciapelo fornirà un dado bonus. Curiosamente, questa meccanica mostra notevoli somiglianze con il sistema di vantaggi/svantaggi della quinta edizione di D&D.
Una nuova regola che vale sicuramente la pena di menzionare è quella del “pushing”: se un giocatore fallisce un tiro potrà riprovare ma in caso di ulteriore fallimento, ci saranno delle conseguenze negative più gravi. Un modo per conferire maggiore discrezionalità al giocatore sull’andamento della storia.

In attesa di mettere le mani su questo prodotto che data la ricchezza di contenuti, la qualità del formato e la tiratura limitata, si prospetta come una killer application per veri appassionati, è già possibile accedere al preordine sui canali ufficiali del distributore romagnolo.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,233FansMi piace
1,987FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli