mercoledì 19 Giugno 2024

Sine Requie … il FILM !

E’ recente la notizia secondo cui il famosissimo gioco di ruolo tutto italiano di orrore ucronico Sine Requie, edito da Asterion Press, sia stato scelto come materiale di riferimento per la realizzazione di una pellicola.

Gli autori incriminati non smentiscono: lo studio IMAGO Produzioni non pare volersi dissociare da tale nozione… ma allora E’ VERO!

Colti dall’entusiasmo (e da un sottile timore) siamo corsi a tirare la giacchetta degli autori Matteo Cortini e Leonardo Moretti (noti nel settore come Curte e Leo).

Ecco cosa ci hanno rivelato…

Voce di Gioconomicon: Sapevi che sarei giunto, vero?

Curte: hemmm…. più che altro lo temevo…

VdG: Complimentissimi per la faccenda del film!
Non vedo l'ora che sia finito o almeno se ne sappia di più o almeno ci rifiliate un bel trailer!
Ma bando alle ciance e… DOMANDE!
Intanto quando e a chi è venuta seriamente l'idea del film … voi avete contattato IMAGO o è andata al contrario?

Leo: IMAGO ha contattato l'editore del romanzo “Sopravvissuti”, il quale gli ha passato i nostri contatti. L'idea del film non è stata assolutamente nostra, anche perché non avremmo saputo da che parte rifarci.

VdG: Domanda bastarda… sarà proprio un film DI Sine Requie, fedele al setting e ai manuali… o sarà come spesso accade un film "liberamente ispirato in qualche modo più o meno" al soggetto di Sine Requie?

Curte: purtroppo… beh… devo dire che… il soggetto… è NOSTRO, ed entreremo anche a spaccare i maroni in fase di sceneggiatura. Non solo sarà Sine PER DAVVERO, ma come ogni altro prodotto Sine sarà parte del mondo già raccontato nei manuali e nel romanzo.
 

VdG: Effettivamente che ruolo avete nella produzione del film?
Quanta voce in capitolo avete sulle scelte di sceneggiatura e regia?

Leo: noi lavoreremo sul soggetto e sulla sceneggiatura, e faremo da consulenti sul set per fare in modo che ogni dettaglio sia coerente col mondo da noi creato. Tutto il resto è in mano alla produzione e noi non abbiamo, giustamente, voce in capitolo.

VdG: Sapete già in che periodo, rispetto alla timeline di Sine, si collocheranno le vicende del film?

Curte: 1957… quindi sarà "Anno XIII"

VdG: Tu e Leo vi infilerete a fare improbabili parti cameo, stile Quentin Tarantino?

Leo: se ci vogliono possiamo fare la parte di due rocce o di due cessi, o di due palle di fieno che rotolano nel nulla. Tutte parti che ci riescono da dio anche nella vita reale. Secondo noi essere naturali è sempre il miglior modo per dare il massimo.

VdG: La produzione è mirata alle sale cinematografiche italiane? europee? o sarà direttamente per la TV o l'home video? …o magari è una produzione per il web?

Curte: questo è tutto da vedere. La IMAGO ha un anno di tempo per organizzarsi e trovare partner e dobloni in abbondanza… tutto può succedere!

Attendiamo dunque ulteriori sviluppi, e la pellicola che verrà.
A noi pare topico il fatto che tra un anno sarà davvero un “Anno XIII” … che i Maya si siano sbagliati a contare di uno?

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,986FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli