lunedì 22 Aprile 2024

Asterion Gaming Days: giocare sotto una buona stella!

Asterion Press è tra gli editori italiani uno di quelli che meglio hanno saputo entrare nel cuore degli appassionati del gioco specializzato. Un catalogo con un’offerta ampia e variegata basata su una selezione attenta e scrupolosa di titoli e autori, un ottimo servizio di post-vendita e di supporto all’utente, un occhio al gioco per famiglie e un altro a quello per gli hardcore gamer: questi gli ingredienti del successo di questa piccola ma aggressiva casa editrice emiliana.
E tra poco la casa della stella segnerà un altro punto a suo favore: la prima edizione di una convention dedicata tutta ai suoi titoli. Gli Asterion Gaming Days si terranno dal 13 al 15 settembre all'Admiral Park Hotel di Zola Predosa (BO).
Ne abbiamo parlato con Massimo Bianchini, uno dei due patron del dinamico marchio, che ci ha confidato alcune succose novità in esclusiva!

Ma cominciamo con qualche informazione in più sull’evento.
Ingresso gratuito (ma è consigliata la prenotazione per essere certi di non trovare la struttura satura), convenzioni per pernotti e pasti, materiale promo esclusivo legato ai titoli Asterion per tutti i partecipanti: queste le caratteristiche dell’ospitalità.
Giochi a disposizione per partite e tavoli demo, tornei di tutti i tipi (tra cui la finale nazionale di Twilight Struggle con due incredibili premi), l’Asta Tosta del sabato sera: questi gli eventi ufficiali del programma, che però ancora non è definitivo.

I giochi
A partire dalle 21 del venerdì e per tutta la giornata di sabato e domenica, in due grandi sale conferenze, si affiancheranno l’area gioco libero, con tutti i titoli del catalogo Asterion a disposizione, e l’area demo (assistita dal crew Asterion e da membri della Tana dei Goblin). Potrete provare tutti i classici Asterion (come 7 Wonders, Seasons, Cyclades, Dixit, Room 25, Kemet, Dobble, Jungle Speed, Jamaica, Takenoko, The Island, Libertalia, River Dragons, Eclipse, Corsari dei Caraibi, Tokaido, Specie Dominanti, Goa, Trajan, ecc.) ma anche le ultimissime novità in uscita come Mascarade (il nuovo gioco di Bruno Faidutti) e la nuova edizione, tutta in italiano, di Pandemia.

I tornei
Come già detto, la finale del Campionato Nazionale 2013 di Twilight Struggle è l’evento clou della convention; in palio un week end a New York o a Mosca a scelta del vincitore, mentre al secondo classificato andrà il week end rimasto. Un’ottima occasione per dimostrare il vostro talento di strateghi sullo scacchiere mondiale e, al contempo, tacitare vostra moglie o la vostra fidanzata!
Se siete interessati, c’è ancora tempo fino al 31 agosto per partecipare alle eliminatorie. Finora se ne sono svolte 17 in altrettante città e ne sono in corso o attive altre 11. Trovate tutti i dettagli qui.
Ma di non solo Twilight Struggle si vive… e si compete durante questi Gaming Days! Una ricca serie di altri tornei dedicati ai giochi Asterion saranno organizzati e gestiti dalla BoardGame League, qui è qui ospitata per la sua terza BGL Con. Tra questi, citiamo i tornei Master di 7 Wonders, Goa,Vanatu, Trajan e le qualificazioni e finali di Seasons e 7 Wonders Cities.

L’asta Tosta
La divertente asta di giochi usati che ha affiancato varie edizioni di ModCon e Play ha trovato quest’anno spazio la sera di sabato 14. La formula è quella “classica” a partire dal suo solito battitore: Orso. Portate i giochi che volete mettere all’asta, verranno ritirati fino al pomeriggio.

L’intervista
Queste le notizie ufficiali, disponibili al momento. Ma qualcosa in più lo abbiamo saputo da Massimo Bianchini, che pur tra un mare di impegni ci ha accolto con la sua consueta disponibilità.

Gioconomicon: Le convention monobrand sono operazioni solitamente appannaggio di grandi marchi come Hasbro o Editrice Giochi poiché richiedono risorse e sforzi organizzativi non indifferenti. Vi siete montati la testa o avete deciso di rovinarvi con le vostre stesse mani?!

Asterion Press: Sì, siamo dei pazzi. In verità si tratta di un format che all’estero esiste da qualche anno, e riguarda anche editori all’incirca delle nostre dimensioni, di conseguenza abbiamo pensato che al fine di fidelizzare clienti e negozi sulla conoscenza dei nostri titoli e del brand Asterion fosse venuto il momento di organizzare un evento del genere anche in Italia. I costi ci sono, indubbiamente, e dal lato logistico ci sono un sacco di cose da tenere presenti, però siamo fiduciosi. Oltre al nostro staff di dimostratori e collaboratori, avremo il supporto tangibile della Tana dei Goblin e della Boardgame League, con almeno una ventina di volontari che ci daranno una mano e che ringrazio fin da ora.
Settembre ci è sembrato il momento ideale per organizzarla, al rientro delle ferie, abbastanza prima di Lucca Comics & Games e di Essen, per chi si spinge fin là, e dell’ondata di eventi immediatamente precedenti il periodo natalizio.

GN: Pur essendo provvisorio, il programma di questa tre giorni (diciamo più due giorni e una notte!) è abbastanza delineato. Avete qualche anteprima esclusiva da confidare solo a noi di Gioconomicon?

AP: Il programma è ben poco delineato, in realtà. A parte la fase finale del Campionato Nazionale di Twilight Struggle (i due vincitori otterranno come premio un weekend a New York e a Mosca) e di alcuni tornei della Boardgame League, ci sono alcuni eventi che ancora non abbiamo inserito a programma per varie questioni… si sta pensando a un torneo di Pandemia, per lanciare la nuova edizione del gioco, utilizzando un regolamento fornitoci direttamente da Filosofia (l’editore originale), che ha avuto un grande successo dalle loro parti. È una sorta di Pandemia-live in cui le malattie si diffondono in parallelo su tutti i tavoli da gioco, annunciate da uno speaker, e vince la squadra che per prima riesce a debellarle tutte. In aggiunta si sta pensando di organizzare anche delle partite di Room 25 con tessere larghe un metro, in modo che siano i giocatori stessi (e non i segnalini) a giocarci dentro, sopra, in realtà! Si vuole inserire anche un megaevento di Time’s Up… insomma, di idee in cantiere ce ne sono, e man mano verranno annunciate sul nostro sito.

GN: Che tipo di utenza vi aspettate parteciperà ai vostri Asterion Gaming Days?

AP: La comunicazione è stata indirizzata in prevalenza verso i canali specializzati, quindi ci aspettiamo un pubblico per lo più composto da gamer. È un evento che prevede la preiscrizione gratuita, e si svolgerà lontano da zone di transito, quindi non ci aspettiamo pubblico occasionale. Al momento le iscrizioni stanno andando bene, a due mesi dall’evento circa metà della capienza delle sale è stata coperta, quindi c’è la possibilità che si debbano chiudere in anticipo le iscrizioni per la partecipazione all’evento. C’è comunque da sottolineare che al momento quasi un terzo degli iscritti è di sesso femminile: visto il target a cui ci rivolgiamo, sembra un numero piuttosto consistente. La realtà è che anche noi non sappiamo cosa aspettarci… a manifestazione conclusa avremo le idee più chiare, comunque.

GN: L’Asta Tosta del sabato è una concessione a titoli non Asterion (in realtà, più alle ludoteche private dei partecipanti che vorranno mettere all’asta alcuni loro giochi), ma ci sarà la possibilità di fare acquisti con il marchio Asterion Press?

AP: L’Asta Tosta è un evento assolutamente aperto e si può mettere all’asta qualsiasi gioco di qualsiasi editore, ci mancherebbe! Avremo un punto vendita, tuttavia non si tratterà ovviamente del focus dell’evento ma solamente di un servizio per chi desideri comprare immediatamente qualche gioco  o perché magari vive distante da negozi serviti… In tutta sincerità siamo stati molto combattuti se mettere o meno un punto vendita, ma non metterlo poteva configurarsi come un “disservizio” per chi volesse acquistare e andarsene a casa direttamente con un gioco. Non ci saranno sconti o offerte particolari, se non, forse, per qualche titolo vecchiotto e per acquisti in quantità, ma per il resto si terrà il prezzo di listino: quindi non venite agli Asterion Gaming Days sperando di trovare merce a prezzo scontato!

GN: Quindi, chi parteciperà all’evento cosa potrà fare, in sintesi?

AP: Giocare! Avremo una ventina di dimostratori che spiegheranno tutti, o quasi, i nostri giochi a catalogo, annoverando Marco “Alkyla” Oliva, ormai una star del video; verranno presentate le novità in uscita di lì a poco come Mercanti di Venere, primo titolo Fantasy Flight Games targato Asterion, Jungle Speed Safari, ecc.; si potrà partecipare ai tornei BGL “ultima spiaggia”, dedicati a quanti non si sono qualificati per tempo alle finali, in essenza si potranno trascorrere due giorni e mezzo di divertimento in una location tranquilla e gradevole (siamo nel centro congressi di un hotel a quattro stelle superior), e chi parteciperà riceverà gratuitamente anche materiali promozionali, come Il Pubblico, che è la scheda promo per Room 25 e… guarda che questo è un annuncio in anteprima per Gioconomicon!… una nuova carta facoltativa per Twilight Struggle, realizzata dagli autori per l’edizione spagnola: il Referendum Nato. Naturalmente la nostra sarà in lingua italiana!

GN: Un’ultima domanda secca: quante copie di Twilight Struggle dovete vendere in più per rientrare delle spese di un week end a Mosca e uno a New York?!?

AP: Eh… in realtà le abbiamo già vendute. Twilight Struggle è stato un successo clamoroso, inaspettato anche per noi, quindi il viaggio-premio è già ripagato. Chiaramente ci fa piacere reinvestire parte della marginalità per dare un ulteriore impulso a un gioco straordinario. I numerosi tornei che si stanno svolgendo in giro per l’Italia e l’entusiasmo attorno a questo evento ci stanno dando fiducia in questa operazione.

Grazie Massimo per le notizie e insieme ai nostri complimenti per l’iniziativa, vi facciamo gli auguri per un evento strepitoso!

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,198FansMi piace
1,919FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli