lunedì 17 Giugno 2024

LÆinfluenza dei grandi antichi nel continente nero

“Le regioni orientali dellÆAfrica sono per lo pi¨ inesplorate dagli occidentali. Oltre le sabbie del deserto e in agguato fra gli altipiani, si nascondono misteri molto pi¨ vecchi della civiltÓ occidentale, in realtÓ, molto pi¨ vecchi dellÆumanitÓ stessa.
Molto prima dellÆarrivo dei mercanti arabi o degli esploratori europei le popolazioni indigene impararono a temere e venerare entitÓ grandi e terribili. Qui nel cuore dellÆAfrica, avventure e orrori attendono quelli coraggiosi o sciocchi abbastanza da andarli a cercare.”
Cosý Chaosium presenta il nuovo supplemento ormai in dirittura dÆarrivo per Cthulhu RPG classico, vediamolo pi¨ in dettaglioà

ôSecrets of Kenyaö Þ un enciclopedico saggio dettagliato sulle culture, la geografia e la storia del Kenya degli anni æ30. Contiene un bestiario africano, dettagli su diverse societÓ segrete, e include quattro avventure per gettarsi da subito nellÆesplorazione del Kenya e delle selvagge lande circostanti.
Vediamo capitolo per capitolo cosa tratterÓ il manuale:


ôAs Above, So Belowö (Come in alto, cosý in basso)
Racconto breve introduttivo su un cacciatore bianco che intraprende un safari con la speranza di fare di un leone il suo trofeo.


Capitolo 1 û La nascita del Kenya
In questo capitolo viene trattata la colonizzazione e la storia dei miti di Cthulhu africani trattati nel resto del libro. La storia del Kenya passa dallÆalba dellÆumanitÓ, le prime trib¨, lÆarrivo dei mercanti arabi e degli esploratori portoghesi, lÆascesa di Zanzibar, la conquista dellÆentroterra da parte degli inglesi e le loro trattative con i nativi, la British East Africa Company, lÆUganda Railway, gli insediamenti negli alti-piani, lÆineguaglianza e il razzismo, la guerra con le colonie tedesche, fino alla ribellione dei Keniani e lÆinstaurazione del ôKenya biancoö che portano la storia al 1930.
Dal lato geografico cÆÞ uno sguardo a Nairobi e Mombasa, la costa Swahili, La ôRift Valleyö e gli alti-piani centrali, i deserti del nord. Poi il clima, il sistema di governo, le leggi, la polizia, i trasporti, il sistema monetario, la tecnologia e lÆinformazione, oltre che i livelli di credito del Kenya vengono presentati e spiegati. Infine ci sono informazioni e cenni storici sul canale di Suez.
Dal lato prettamente ôruolisticoö abbiamo gli archetipi per investigatori appartenenti al ôKingÆs African Rifleö e nuove abilitÓ.


Capitolo 2 û Popoli africani
Qui cÆÞ una completa panoramica delle popolazioni che vivono a sud del Sahara, e in particolare i Keniani. Vengono trattate le regole per i linguaggi locali, compreso il Kiswahili, e vengono descritti dodici dei maggiori gruppi tribali, compresi i Maasai, i Kikuyu, i Somali e gli Swahili. Lo stile di vita africano viene diviso in sezioni e villaggi, spiegando abitazioni, vita, cibo, vestiti, religioni e credenze, il sistema di giustizia, la stregoneria. Sono presenti poi le statistiche e le descrizioni di sedici armi e scudi tradizionali africani, cosý come le regole per generare investigatori africani con dei nuovi archetipi di mestiere, nomi africani, nuove abilitÓ e una panoramica della magia tribale africana.


Capitolo 3 û Guida a Nairobi
Nairobi Þ il maggior insediamento europeo dellÆAfrica Orientale e in questo terzo capitolo viene esplorata a fondo la cittÓ, base ideale per gli investigatori che lavorano in Kenya. Vengono descritte decine di locazioni, come le stazioni ferroviarie, gli hotel, gli edifici governativi, gli uffici postali, le librerie e i musei con le loro collezioni di miti, poi i centri commerciali, gli ospedali, i giornali, le moschee e le chiese, le stazioni di polizia, il distretto del Bazaar indiano, le sedi dei partiti politici soppressi e le ambasciate africane e asiatiche. Ci sono nuovi dettagli sulle locazioni chiave da ôLe Maschere di Nyarlathotepö. Infine ci sono nuovi culti dei miti, compreso il gruppo delle donne spirituali di Ann K. Schwader, ôThe Lost Starsö, e alcuni cenni su personalitÓ storiche come Lord Delamere, Jomo Kenyatta e Karen Blixen.


Capitolo 4 û LÆentroterra Keniano
Nelle zone interne del Kenya cÆÞ lÆambiente ideale per le avventure est-africane, un paese selvaggio e relativamente poco inesplorato. Vengono descritti sei tipi di territorio: montagne, savana, deserto, coste, giungle, laghi e fiumi. La costa Swahili fornisce lo spunto per introdurre regole sui ôdhowsö (tradizionali imbarcazioni a vela africane), oltre che le panoramiche di Mombasa e Lamu, questÆultima presentata come il portale per le Dreamlands. Viene spiegato anche il ôMÆgong Trading Postö, descritto da Lovecraft nel racconto ôLa morte alataö.
CÆÞ poi una descrizione degli alti-piani centrali: ôMount Kenyaö, la foresta ôAberdareö, le montagne di ôBlack Windö da ôLe Maschere di Nyarlathotepö. La ôRift Valleyö include le descrizioni del lago Victoria, Serengeti e la cittÓ di Kisumu, oltre ad una nuova locazione dei miti, in cui cÆÞ un bambino oracolo che ha come animaletto da compagnia un alieno che abita in un pozzo. Un altro mito Þ nei deserti del nord, sempre un bambino oracolo della trib¨ Samburu, che ha ottenuto la saggezza da un Ghoul, suo amico segreto. Sono presenti le regole per i safari e lÆarchetipo per un investigatore che Þ anche un famoso cacciatore. Infine vengono trattati i tipici pericoli dellÆentroterra africano: disidratazione, problemi dÆaltitudine, insolazioni, sabbie mobili e malattie tropicali sono solo alcuni di questi.


Capitolo 5 û Bestiario africano
Gli animali selvaggi sono un tratto caratteristico dellÆAfrica, e il manuale contiene dunque le caratteristiche e descrizioni di 32 animali tipici del luogo, comprese Antilopi, Bufali, Mamba e Ippopotami e altri. Alcuni degli animali presentati sono giÓ stati spiegati in altri manuali del ôRichiamo di Cthulhuö, ma le loro descrizioni qui sono molto pi¨ accurate e integrate nel contesto africano.


Capitolo 6 û SocietÓ segrete
Le societÓ segrete hanno un ruolo importante nella societÓ tribale africana, e qui viene spiegato come molte di queste si sono trasformati in culti dei miti. Alcuni di questi operano non solo in Kenya ma in tutto il continente nero. Vengono descritti in dettaglio ôAfrican Cthulhu Cultsö (opera a livello continentale), ôCult of the Blood Tongueö (Kenya), ôCult of the Spiraling Wormö (Congo), ôGhoul Cultsö (Continente), ôSisterhood of the Masked Messengerö (Marocco) e ôWhite Apesö (Congo), e comunque tutti questi culti operano anche in Kenya in qualche modo. CÆÞ anche ôAfrican Leopard Men cultsö (Africa a sud del Sahara), che Þ un culto realmente esistito negli anni æ30. Poi sono presenti le caratteristiche per alcuni nuovi mostri dei miti, cui sono legati questi culti, come le maschere di Ahtu, i leopardi mannari, il Messaggero Mascherato, gli Osservatori senza Volto e le Scimmie Bianche.


Capitolo 7 û La follia degli antenati (Avventura)
In questo scenario una spedizione della Miskatonic University si reca in Kenya per cercare informazioni sulle origini dellÆumanitÓ in Africa, un ottimo scenario introduttivo che permette anche di portare sul suolo africano investigatori di altre nazionalitÓ.


Capitolo 8 û I gatti del Lamu (Avventura)
UnÆavventura ambientata nelle Dreamlands per introdurre i giocatori alla costa Swahili.


Capitolo 9 û Terre Selvagge (Avventura)
Altro scenario introduttivo, stavolta vengono spiegati i safari e le selvagge pianure africane dellÆentroterra.


Capitolo 10 û La Lignea Morte (Avventura)
UnÆavventura un po’ pi¨ impegnativa delle altre, basata sulla letteratura classica.


Appendice A û Timeline dellÆAfrica orientale britannica
Una breve carrellata che fornisce le date dei principali eventi della storia del Kenya, dellÆUganda e della Tanganyika fra il 1414 e il 1940.


Appendice B û Cthulhu Afrikis
Un comodo compendio di tutte le maggiori locazioni dei Miti nel continente africano, prese dalla letteratura dei Miti e dagli altri supplementi de ôIl Richiamo di Cthulhu RPGö. Sono incluse le Colonne Spezzate di Geph (Liberia), Il Cairo (Egitto), I Canion di Ituri-kendi (Congo belga), GÆharne (Mali), La cittÓ Grigia (Congo belga), il Grande Zimbabwe (Rhodesia del sud), Jebal Barkal (Sudan), Le Miniere di Salomone (Angola), Kish (Egitto), Le Montagne del Vento Nero (Kenya), Nyhargo (Congo belga), Le Piramidi e le catacombe di Giza (Egitto), La Sfinge di Giza (Egitto), Il Tempio del Messaggero Mascherato (Algeria), il Tempio di Thebes (Egitto), TÆgarol (Ghana), Tomba e Pozzo di Nophru-Ka (Egitto), La Valle degli Dei(Congo Belga), La Valle del Flusso Rosso (Kenya) e Yanyoga (Sud Africa).


Appendice C û Bibliografia


Decisamente piene di informazioni dunque le 272 pagine che comporranno questo tomo sullÆattivitÓ dei Miti in quello che Þ il continente del mistero per eccellenza. Scritto da David Conyers, ôSecrets of Kenya – Strange Encounters in the African Wildsö Þ ormai completo e in fase di pubblicazione, e sarÓ venduto ad un prezzo consigliato di 30 dollari (circa 25 euro).

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,986FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli