mercoledì 19 Giugno 2024

Tannhäuser: Edison, Frankenstahl e un importante annuncio

Questi 3 elementi costituiscono le novità che la Fantasy Flight Games serba quest’anno per l’universo di Tannhäuser, il famoso ucronico che vede contrapporre l’Unione al Reich, la tecnologia all’occultismo, nel primo conflitto mondiale che, mai conclusosi, ancora nel ‘49 infiamma il mondo intero…

Dopo l’introduzione di due nuove fazioni, il Matriarcato e lo Shogunate, sapientemente inserite nel contesto narrativo così curato, e le tante espansioni che le hanno accompagnate, stavolta torniamo al nucleo centrale con due Single Figure Packs, una per parte: Edison per l’Unione e Frankenstahl per il Reich.
Prima di addentrarci nella atmosfera colorita che accompagna questi due nuovi personaggi, è bene prepararsi alla quintessenza del mito autocelebrativo dell’eroe americano che lo vuole bello, forte, coraggioso, intriso di alti ideali (americani) e che necessita, per brillare di più, di un contraltare brutto, cattivo e quanto mai oscuro. Nel nostro caso addirittura un ributtante ammasso di carne. Indovinate chi è il bello e buono e chi il brutto e cattivo?……Bravi! È proprio così! Ora che siete pronti, tuffiamoci nel mondo di Tannhäuser!

Edison, un tesoro nazionale.
Il Generale George S. Patton di lui dice:” Ogni ragazzo dell’Unione vorrebbe essere lui, ogni donna vorrebbe incontrarlo e ogni uomo morirebbe per lui. Se ciò trattiene le truppe in trincea, non sarò io a lamentarmi”.
Eroe di guerra, figlio del brillante presidente dell’Unione, il Colonnello James Curtis Edison eseguiva pericolose missioni quando ancora non aveva 18 anni. Equipaggiato con le migliori armi e con la miglior tecnologia che l’Unione possa fornirgli, Edison è un uomo da esercito, in grado di coinvolgere una moltitudine di soldati con il click di un innesco o un colpo di grilletto.
Chiara l’antifona? Insomma un vero eroe americano che viene fornito di scenario ed equipaggiamento mirati a esaltarne le qualità di comandante, anzi, per meglio dire, di condottiero. Tra le varie cose, nella scatola troveremo il MENLO Gun, un progetto basato sulla tecnologia scoperta a Roswell (ma guarda un po’ che sorpresa?), che in mano al nostro eroe diventa un’arma devastante, vista anche la sua capacità di piegare il tempo per riutilizzare le munizioni usate. Non ancora paghi, alla FFG hanno pensato di fornirgli l’abilità di “figlio preferito d’America” a rappresentare il sentimento di assoluta dedizione dei suoi uomini: se viene dichiarato come obiettivo dall’avversario, essi s’immoleranno per lui ponendo i loro corpi (e le loro vite) a scudo dell’eroe.
Interessante lo scenario dedicato, ove, durante una missione in un castello infestato dal Reich, le cose cominciano a volgere al peggio. Ma, primo ad entrare ed ultimo ad uscire (First In. Last Out, questo il nome dello scenario), Edison guiderà la ritirata dei suoi senza lasciare indietro nessuno, mentre il Reich gli darà la caccia per catturare l’eroe più fico d’America.

Frankenstahl
Come dicevamo, quanto più brillante è l’eroe, tanto più ributtante deve essere il nemico. E anche in questa direzione alla FFG forse hanno perso il senso della misura. Siamo di fronte al risultato della più oscura alchemia del Barone Oberst Reimard Von Karloff, il quale, con la magia degli ermetici ha chiamato in vita un ammasso contorto di carne e pistoni, conosciuto come Frankenstahl. (uuhmm, ci ricorda qualcuno…ah si….SI – PUÓ – FARE!!). I nemici del Reich non possono smentire che il pericolo che si profila minaccia non solo la libertà del mondo, ma persino le leggi stesse della natura.
Un vero cattivo degno di cotanto eroe, fornito assieme allo scenario e all'equipaggiamento mirati a renderlo il più abominevole possibile. Ma come ogni mostro che si rispetti, è d’uopo abbia una nota drammatica e il nostro ce l’ha nella sua genesi: ….coscritti al servizio della 18ª Eisendivision i cui cadaveri vengono ibernati, in attesa del bisturi del Barone Oberst Reimard Von Karloff. Quando emerge la necessità di utilizzarli, i loro corpi vengono cuciti e riempiti a pressione con adrenalina vitriolitca. Le loro anime vengono richiamate indietro dall’oltretomba e l’elettricità scuote i loro corpi. La rabbia intrappolata dentro questi abomini riporta alla vita, urlanti di dolore e orrore, questi mostri conosciuti come Frankenstahl. Le loro braccia sono forzate dentro armi create per distruggere e la rabbia e il dolore sono alimentati per incutere terrore…Quando un Frankenstahl prende posizione nel campo di battaglia, anche il veterano più incallito fugge in preda alla paura; ma quando il Reich ne schiera un’ intera squadra, allora pochi sono i nemici che lo racconteranno.

Edison sarà distribuito nelle prossime settimane al prezzo di 12,95 euro. Per Frankenstahl dovremo aspettare la fine dell’anno, con un prezzo previsto di 19,95 euro.
Con queste ultime due uscite, la FFG ha deciso di prendersi una pausa nel lavoro di sviluppo della linea Tannhäuser, giudicandola sufficientemente robusta da garantire nel lungo periodo una rigiocabilità pressoché intatta, vista la varietà di prodotti e scenari forniti. Con 6 anni di pubblicazioni alle spalle, infatti, Tannhäuser si trova ad avere 4 fazioni, tre espansioni e 18 miniature pack, per assicurare ai nuovi e vecchi giocatori una combinazione molto ampia di situazioni giocabili. Ma gli appassionati non devono preoccuparsi perché, se da una parte la FFG decide di concentrare le risorse su altre linee in pieno sviluppo, dall’altra assicura che i prodotti e le risorse di Tannhäuser pubblicate sino ad oggi, saranno a disposizione ancora per molto tempo. 

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,986FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli