lunedì 22 Aprile 2024

[Norimberga 2013] La fiera del giocattolo apre nel nome dell’innovazione

Prende il via oggi la 64° edizione della Fiera del Giocattolo di Norimberga, la più importante manifestazione al mondo dedicata al settore del gioco, del giocattolo e del modellismo.

Questo imperdibile appuntamento riservato agli operatori, continua anno dopo anno a veder crescere i suoi numeri, sia in termini di partecipanti che di spazio espositivo.

Quest’anno nei 160000 mq della fiera troveranno spazio fino al 4 febbraio più di 2700 espositori provenienti da tutto il mondo, per un totale di 12 categorie merceologiche. Se è vero che la parte del leone è sempre quella del giocattolo, è altrettanto vero che anche la categoria a noi più cara, quella dei giochi in scatola, continua ad affermarsi nel salone e anche quest’anno troveremo nuovi operatori e la consueta rappresentanza dell’editoria italiana…

La fiera di Norimberga non è solo la miglior piazza affari del settore ludico internazionale, è anche il principale palcoscenico delle novità che i produttori vogliono proporre sul mercato. Una vera e propria cartina tornasole di quelle che saranno le direzioni del settore nel corso degli anni a venire, specialmente per quanto riguarda il fattore innovazione. Per questo la fiera pone parecchia attenzione su questo aspetto, in particolare quest’anno troveremo uno spazio dedicato alla digitalizzazione dei giochi: Toys 3.0. Non parliamo di videogiochi, ma di integrazione tra la tecnologia e l’esperienza ludica classica, esaminata sia dal punto di vista del giocatore o del modellista storico che dalla nuova utenza dei nativi digitali.
Inoltre, sempre parlando dell’ approccio all’acquisto da parte dei nuovi utenti e dei nuovi modelli di vendita, l’annuale Global Toy Conference di quest’anno si concentrerà sul mercato dell’e-commerce e con quali strategie questo possa divenire un  sostegno per il commercio tradizionale. Saranno esaminati vantaggi e svantaggi dell’utilizzo di piattaforme come Amazon o Ebay e le tecniche con cui i social media veicolano e garantiscono la fidelizzazione del cliente.
Insomma, per chi in questo settore ci lavora, l’appuntamento è veramente immancabile, è possibile anche prenotare corsi personalizzati con gli esperti del settore messi a disposizione dalla fiera. E gli italiani a quanto pare questo lo hanno capito bene visto che nella classifica dei visitatori esteri del 2012 gli italiani sono al primo posto, seguiti da francesi e olandesi.

Se c’è una cosa che è risultata chiara, anche grazie ai nostri reportage degli ultimi anni, è che anche il settore del gioco in scatola ha da dire la sua in questa occasione. A poco più di 3 mesi da quello che è stato il principale appuntamento con il pubblico (la fiera di Essen, sempre in Germania), gli editori colgono l’occasione di Norimberga per presentare le novità del 2013 e cercare i partner giusti per le produzioni internazionali. Se negli anni passati c’era un po’ di disinteresse nel riportare quelli che sarebbero stati i nuovi titoli presenti in fiera, quest’anno i comunicati stampa non si sono lasciati attendere e di carne al fuoco ce n’è veramente parecchia. Tutta l’editoria tedesca è ovviamente presente in gran forma (Kosmos, Abacusspiele, Amigo, Hans im Glück, Ravensburger, Schmidt, Zoch… ) ma non mancano anche i tanti operatori francesi, inglesi, austriaci, finlandesi e ovviamente italiani.
Tra le novità più attese sicuramente il nuovo gioco di Garfield per la Iello, l’espansione di Village da Eggertspiele, la nuova espansione di Coloni di Catan da Kosmos, il nuovo titolo dei coniugi Brand (La Boca), Lost Legends di Mike Elliot per Queen Games, il gioco di dadi del Signore degli Anelli di Wizkids, il Wonder Pack di 7 Wonders da Repos, la prima espansione di Seasons, il ritorno di Wiliam Attia con Spyrium per la Ystari…

Ma Norimberga si è spesso rivelata anche l’occasione per scoprire titoli inattesi, come è successo anche ai nostri microfoni con Blue Max, Swordfish, Samurai Sword, Lords of Middle Earth, Fuori di Rotella, 1969  e tanti altri che poi sono arrivati sui vostri tavoli (o che ancora devono arrivare e speriamo lo facciano presto…).
Gli editori italiani saranno parecchi, ma anche sul fronte degli autori non scherziamo. In particolare quest’anno sono da segnalare due autori che, forse per coincidenze editoriali, vedranno i loro nomi a Norimberga su parecchi titoli: Paolo Mori con Augustus (Hurrican Games),Memento (Kosmos) e Batman: Gotham City Strategy Game (Wizkids); mentre Carlo Rossi ha sfornato Im großen Zauberwald (HUCH! & friends) , Ab in die Tonne (ABACUSSPIELE ) e Road Rally USA (Mayfair).  A loro si aggiungono tra le novità più attese l’edizione junior di Kaleidos ad opera di Spartaco Albertarelli, Die verzauberten Rumpelriesen della coppia Walter Obert e Carlo Emanuele Lanzavecchia e la riedizione di Lettere da Whitechapel di Gabriele Mari e Gianluca Santopieto. Ma, come abbiamo detto poc’anzi, siamo sicuri che saranno più le novità inattese che quelle già note che vi stiamo elencando in questa sede.

E potevamo forse noi mancare a questo importante appuntamento? ovviamente no: anche quest’anno la nostra redazione si mette in viaggio per Norimberga pronta a scoprire tutte le novità che bramate di conoscere. Per i reportage dettagliati e le anteprime dei giochi che ci sarà data occasione di provare, dovrete attendere sicuramente la fine della fiera, ma cercheremo di tenervi aggiornati con le notizie flash e con la nostra immancabile galleria fotografica.
Tenete d’occhio i nostri canali twitter, facebook e il flusso delle notizie flash, cercheremo di aggiornarvi con la maggiore frequenza possibile (e con l’auspicata funzionalità della connettività tedesca).

Per essere sempre aggiornati sulle novità del settore ludico, rimanete connessi a Gioconomicon.net!

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,198FansMi piace
1,919FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli