mercoledì 29 Maggio 2024

Games Day 2013 – Non c’è limite al meglio?

A quanto pare, secondo la Games Workshop, non c’è limite al meglio. Questa infatti la promessa per il sesto Games Day Italiano, che sarà più grande, più ricco di contenuti e di attività, oltre che di ospiti Internazionali. Per chi non sapesse cos’è il Games Day, stiamo parlando dell’evento principale che la Games Workshop Italia organizza nel nostro paese, una giornata dedicata all’hobby GW in cui viene ospitato il prestigioso Golden Demon e vengono festeggiati i vincitori dei tornei Throne of Skulls, oltre a tanti tavoli di gioco libero, e di eventi organizzati dai club locali (e non). Per darvi un’idea ancora più dettagliata di come si articola un GamesDay, vi invitiamo a leggere il nostro reportage dell’ultimo che si è tenuto l’anno scorso.

Considerando le alte aspettative riposte in questa nuova edizione e l’apparato organizzativo che è stato coinvolto per riuscire a soddisfarle, non ci stupisce che già da oggi siano state resi disponibili parecchi dettagli su cosa ci aspetta il prossimo 20 ottobre!
Continuate a leggere per sapere le novità di questo Games Day, le attività proposte e gli ospiti, oltre ai premi che è possibile vincere nel corso della giornata…

Prima e importante novità della manifestazione è il cambio di locazione: quest’anno infatti non si terrà al forum Guido Monzani, ma presso la fiera di Modena, già sede della famosa manifestazione ludica PLAY. Per chi non avesse avuto l’occasione di visitarla: parliamo di uno spazio notevolmente maggiore, almeno quattro volte il Forum, che sarà riempito di tavoli e attività ludiche!

Passando alle attività troviamo alcuni capisaldi come lo Scrap Demon: competizione in cui viene fornita una scatola di sprue ai partecipanti per crearsi i propri modelli, e al termine della gara il vincitore viene premiato con tutta la scatola! Non manca ovviamente la gara di pittura veloce Speed Demon, o il concorso artistico Art competition.

Armies on Parade torna in grande stile, dopo i capolavori a cui abbiamo assistito negli anni passati, la competizione ha assunto un ruolo ancora più importante nel palinsesto. Quest'anno infatti non sarà una sola armata a vincere, ma ci sarà una classifica con Oro, Argento e Bronzo!

Inaugurata nel 2012, torna la Table Competition, che vedrà i club di appassionati sfidarsi nel tentativo di realizzare il campo di battaglia più bello. I partecipanti al Games Day potranno giocare su questi tavoli e votare il più bello!

Altra novità, per  coloro che vorranno giocare, sarà l’introduzione delle partita a Kill Team e Regiments of Renown, ovvero le varianti per giocare a Warhammer 40.000 e Warhammer Fantasy, rispettivamente, con solo una manciata di modelli. Non potete portarvi tutto l’esercito? Portate una piccola squadra, e troverete il modo di giocare comunque.

Ovviamente non sarebbe un Games Day senza il Golden Demon, una delle più importanti gare di pittura e conversione di miniature! Quest’anno non vi sono particolari novità rispetto alle categorie o al regolamento, dobbiamo solo constatare che, purtroppo, si interrompe la tradizione di inserire il vincitore della scorsa edizione tra i giudici, per tornare a una tripletta composta solo dallo Staff della Games Workshop. Pur non volendo mettere in discussione la capacità dei giudici selezionati non possiamo non pensare che questa scelta possa togliere parte del valore al livello della gara. La presenza di un giudice esterno allo staff GW è sempre stata percepita come garanzia di una maggiore imparzialità. E il fatto che questi fosse il vincitore assoluto della precedente edizione, assicurava una conoscenza tecnica che, per quanto si possa essere esperti di miniature, solo i bravi pittori possono vantare.
Va inoltre considerato che il Giudice esterno era anche l’occhio della comunità pittorica all’interno della manifestazione: come ogni gara importante che si rispetti, il Golden Demon genera moltissime discussioni tra gli addetti del settore, e il Giudice esterno sapeva dissipare dubbi e dare buoni consigli, contribuendo anche a innalzare il livello della competizione successiva.
Straremo dunque a vedere che impatto avrà la decisione sui criteri di giudizio del nuovo asseto della giuria, priva di quello che negli anni abbiamo sempre considerato un elemento di qualità per tutta la competizione.

Ultima, ma di certo non meno importante, la selezione di ospiti presenti! Ospite abituale e giudice storico del Golden Demon, Alan Merret, autentico veterano dell’hobby.
Direttamente  dalla fucina degli scultori GW, Neil Langdown e Samir Battistotti, autori delle Sorelle dell’Averlon e dello Spettrocavaliere, sono tra le nuove leve più promettenti dello studio!
Non poteva mancare poi una rappresentanza dell ‘Eavy Metal, con David Heatfield,
E Che Games Day sarebbe se non ci fosse un autore a cui chiedere se rifaranno il proprio Codex/Libro degli eserciti preferito? Torna quindi Phil Kelly, autore del Codex Space Marine del Caos ed Eldar, oltre che della nuova versione di Apocalisse, per rispondere alla domanda più amata dai giocatori di tutto il mondo!
Infine dalla Forge World abbiamo Mark Bedford, famoso sia come scultore che come pittore di intere armate!

Dopo cinque edizioni di successo ci fa piacere sapere che il team organizzativo, capeggiato da Mauro Canavese, si rimette in gioco con un’edizione più grande e con ancora più  eventi. Nelle nostre consuete analisi post-evento, abbiamo spesso ricondotto buona parte del successo dei Games Day alle capacità organizzative di questo rodato gruppo di “professionisti dell’hobby”, quest’anno per loro la sfida è ancora più grande, non fosse altro per le nuove possibilità logistiche offerte dalla location.
Sicuramente gli obiettivi che questo sesto Games Day si pone sono ambiziosi, non per nulla anche il prezzo del biglietto di ingresso è cresciuto considerevolmente, raggiungendo il costo di 50 euro!
Basteranno la nuova location, le nuove attività organizzate (come come le partite a Kill Team/Regiments of Renow), le varie competizioni, l’aggiunta di un secondo e terzo posto all’Armies of Parade e l’introduzione di una medaglia al posto della consueta spilletta come premio di consolazione per il Golden Demon a convincere gli appassionati a partecipare in massa anche quest’anno ?

Non ci resta che attendere il prossimo 20 ottobre per scoprirlo, dove Gioconomicon non mancherà all’appuntamento per raccontarvi, come di consueto, cosa succede al Games Day Italiano!

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,234FansMi piace
1,979FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli