venerdì 12 Luglio 2024

Spiel des Jahres 2016 – Le nomination

Puntuale come ogni primavera, arrivano le candidature dello Spiel Des Jahres, il premio per il miglior gioco dell’anno in Germania. Premio che ormai da diversi anni travalica la sua connotazione teutonica e diviene punto di riferimento per appassionati e operatori di tutto il mondo. Scopriamo assieme le nomination del 2016…

Le categorie, lo ricordiamo, sono tre: lo Spiel Des Jahres è il premio per il miglior gioco per famiglie, giochi semplici ma per nulla banali e soprattutto “eccezionalmente validi”, come ribadisce il sito del premio. Il Kennerspiel des Jahres alza un pochino l’asticella della difficoltà, ma si rivolge comunque a quel pubblico di famiglie e neofiti che sono cresciuti con i titoli dello SDJ e che vogliono iniziare ad affrontare sfide più complesse. Infine il Kinderspiel des Jahres è il premio del miglior gioco destinato ai più piccini.

Ecco quindi le nomination di quest’anno per ogni categoria:

Spiel Des Jahres:

–          CODENAMES di Vlaada Chvátil (editore originale Czech Games Edition – Disponibile anche in Italia da Cranio Creations con il titolo Nome In Codice)

–          IMHOTEP di Phil Walker-Harding (editore originale Kosmos)

–          KARUBA di Rüdiger Dorn (editore originale Haba – Disponibile anche in Italia)

 

 

Kinderspiel Des Jahres:

–          LEO MUSS ZUM FRISEUR di Leo Colovini (editore originale Abacausspiele – Disponibile anche in Italia da dv Giochi con il titolo Leo )

–          MMM! di Reiner Knizia (editore originale Pegasus Spiele)

–          STONE AGE JUNIOR di Marco Teubner (editore originale Hans im Glück)

 

 

Kennerspiel Des Jahres:

–          ISLE OF SKYE di Alexander Pfister e Andreas Pelikan (editore originale Lookout Spiele)

–          PANDEMIC LEGACY – SEASON 1 di Matt Leacock e Rob Daviau (editore originale Z-Man Games – Disponibile anche in
talia da Asterion Press/Asmodee)

–          T.I.M.E STORIES di Manuel Rozoy (editore originale Space Cowboys)

Ricordiamo che il lavoro di giudizio della giuria ha riguardato diverse centinaia di titoli pubblicati durante l’anno in Germania. Quindi, oltre alla rosa dei validissimi candidati, viene anche stilata una selezione di giochi che, pur non arrivando tra i finalisti, sono da considerarsi delle raccomandazioni più che valide. La lista di suggerimenti di quest’anno è la seguente:

Spiel Des Jahres:

–          Agent Undercover di Alexander Ushan (editore originale Hobby World, disponibile anche in italiano da dV Giochi con il titolo Spyfall)
–          Animals on board di Ralf zur Linde e Wolfgang Sentker (editore originale Eggerspiele)
–          Die fiesen 7 di Jacques Zeimet (editore originale Drei Hasen in der Abendsonne)
–          Krazy Wordz di Dirk Baumann, Thomas Odenhoven e Matthias Schmitt (editore originale Fishtank)
–          Qwinto di Uwe Rapp e Bernhard Lach (editore originale Nürnberger-Spielkarten-Verlag)

Kinderspiel Des Jahres:

–          Burg Flatterstein di Guido Hoffmann (editore originale Marke Drei Magier Spiele)
–          Burg Schlummerschatz di Heinz Meister (editore originale HABA)
–          Die geheimnisvolle Drachenhöhle di Walter Obert e Carlo Emanuele Lanzavecchia (editore originale Marke Drei Magier Spiele)
–          Dschungelbande di Stefan Dorra e Manfred Reindl (editore originale Kosmos)
–          Harry Hopper di Florian Nadler (editore originale Kosmos)
–          Mein Schatz di Oliver Igelhaut (editore originale Igel-Spiele)
–          Sag’s mir! Junior di Peter Sarrett (editore originale Repos Production)

Kennerspiel Des Jahres

–          7 Wonders Duel di Antoine Bauza e Bruno Cathala (editore originale Repos – Disponibile anche in Italia da Asterion Press/Asmodee )
–          Blood Rage di Eric Lang (editore originale Cool Mini or Not  – Disponibile anche in Italia da Asterion Press/Asmodee)
–          Mombasa di Alexander Pfister (editore originale Eggertspiele)

Scorrendo i nomi dei tre candidati della categoria principale, possiamo già dire che la scelta finale per la giuria non sarà affatto facile. Nome in Codice si è già dimostrato un bestseller in parecchi paesi in tutto il mondo (anche in Italia sta dando ottimi risultati) e la sua vittoria sarebbe un più che degno riconoscimento alla carriera di Chvátil. Di Imhotep, purtroppo, non ci è stata ancora comunicata una localizzazione italiana, e la prima edizione non tedesca è prevista per il prossimo agosto, ma una veloce prova in quel di Norimberga a inizio anno ci ha dimostrato la sua validità e la versatilità autoriale di Walker-Harding. La candidatura di Karuba è la dimostrazione della bontà delle scelte di Haba nel suo approccio al pubblico per famiglie, affidandosi alle capacità di Rüdiger Dorn (già vincitore del Kennerspiel 2014 con Istanbul).

Ci fa sicuramente piacere vedere che molti dei giochi in lizza sono già disponibili in italiano e che il nostro panorama autoriale è degnamente rappresentato nella competizione per i più piccoli, sia con la candidatura di Leo Colovini che con la raccomandazione del duo Obert e Lanzavecchia.

L’appuntamento per scoprire chi saranno i vincitori dello Spiel Des Jahres e del Kennerspiel Des Jahres  è per il prossimo 18 luglio a Berlino, mentre il Kinderspiel viene consegnato il 20 giugno ad Amburgo. Rimanete sintonizzati sulle nostre pagine per scoprire assieme a noi chi saranno i vincitori, nell’attesa: chi vincerà l'ambito titolo secondo voi ? Magari scorrere i nomi dei vincitori dello scorso anno vi aiuterà a capirlo, fateci sapere i votri pronostici nei commenti o nei nostri consueti canali social.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,231FansMi piace
1,996FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli