lunedì 22 Aprile 2024

[Norimberga 2013] Clementoni: il light game italiano firmato Berardi

Su queste pagine siamo ormai abituati a leggere di giochi alla tedesca, di ameritrash o di complicatissimi card game.

Spesso però ci si dimentica dei giochi che ci hanno fatto crescere, quelli con cui tiravamo i dadi da bambini e che ancora popolano i nostri scaffali, oltre che costituire gran parte del mercato ludico italiano.

Non parliamo ovviamente dei soli titoli Hasbro (leader del settore praticamente in tutto il mondo), ma anche della nostrana Clementoni, dove autori come Francesco Berardi continuano costantemente ad ideare titoli partendo da strutture più complesse del gioco specialistico e trasportandole in maniera soft e adattata sui tavoli dei nostri bambini…

Durante la Toy Fair di Norimberga non potevamo quindi non strizzare l’occhio alla produzione made in Italy, andando a trovare la Clementoni e scoprendo quali titoli in scatola sono in arrivo, come possibile regalo per i nostri figli, nel lungo cammino che li porterà dalle costruzioni ad Agricola.

Abbiamo quindi scoperto Caccia al Fantasma: in questo titolo, la scatola stessa diventerà il nostro tabellone, all’interno del quale costruiremo un castello incastrando delle sagome di cartone. La struttura sarà composta da 8 stanze ed una torre centrale con 4 fori sul tetto. Nei muri che separano le stanze vi sono degli spazi all’interno dei quali vengono poste le carte “fantasma”. Il riconoscimento del fantasma disegnato sulla carta sarà possibile solo tramite un’apposita lente.
Ogni giocatore avrà un particolare fantasma da ricercare. Al proprio turno potrà spostare la propria pedina in una stanza e vedere con la lente il fantasma nascosto all’interno. Se si sarà soddisfatta la ricerca si mostrerà a tutti il fantasma trovato, si prenderanno 3 sfere nere di plastica e si infileranno nei buchi posti sopra la torre. Queste diventeranno dei punti per il giocatore solo se finiranno nella vaschetta del proprio colore tra quelle disposte sotto la torre. Tentativo non facile se si considera che le vaschette sono decentrate rispetto ai buchi. A rendere il gioco sempre diverso ed avvincente vi è la possibilità di variare il tetto della torre, e quindi la posizione dei fori, la scelta tra tre diversi mazzi di carte (corrispondenti a tre livelli di difficoltà) e l’aggiunta di un fantasma che si aggirerà casualmente per il castello spaventando i giocatori, che perderanno così un turno.
Le caratteristiche principali su cui lavora il gioco sono: la memoria, nel ritrovare velocemente i fantasmi precedentemente avvistati; la velocità, poiché ogni volta che si vede un fantasma con la lente si hanno solo 10 secondi e, se si sbaglia il riconoscimento, si rischia di attribuire le 3 sfere al giocatore che effettivamente cercava quel fantasma; l’abilità nel far cadere le sfere vinte nel proprio cestello.

Altro gioco interessante e che riprende una meccanica cara a molti giocatori appassionati: La Torre degli incantesimi. In questo titolo i giocatori dovranno recuperare 4 ingredienti magici per riuscire a preparare la propria pozione. Ma non basterà semplicemente girare per il tabellone. Gli ingredienti, una volta raccolti, andranno preparati inserendoli come sfere all’interno della grande torre al centro del tabellone, per uscire da uno dei 4 buchi alla base. Il meccanismo ricorda molto da vicino il vecchio “Brivido” della MB. Il responso della torre può inoltre essere condizionato dai giocatori che potranno inserirvi in appositi fori delle stecche di cartone per determinare esiti diversi nell’inserimento delle sfere.

A completare la serie di titoli Clementoni 2013 in arrivo per la linea gioco in scatola, ci sono  4 set di 56 Carte Da Record a tema: Trasporti, Dinosauri, Animali e Città, ciascuno con 6 giochi disponibili all’interno che dalle meccaniche ci ricordano titoli come Timeline, Top Trumps o Uppsala: a seconda della modalità scelta i giocatori dovranno giocare la carta con la caratteristica migliore, oppure riconoscere quello che “vince” in una determinata competizione (esempio: qual è l’animale più veloce) o ancora ordinare le carte per dimensione, peso , velocità…
Carte da Record nasce ancora prima come applicazione per il tablet di casa Clementoni (il ClemPad); in questa versione “analogica” tutte le caratteristiche dei soggetti rappresentati sono riportate sul retro della carta. Anche se il gioco è pensato per un’età che va dai 6 anni in su, qualcuna delle sei modalità dovrebbe saper appassionare anche gli adulti.

Caccia al fantasma è già presente sugli scaffali da diversi mesi, e proprio di oggi è la notizia che questo titolo è entrato nella selezione della Ludoteca Ideale 2013 per i più piccoli. Mentre La torre degli incantesimi e Carte da Record dovrebbero essere arrivati nei negozi proprio in questi giorni. Tutti e tre costituiscono per noi appassionati un modo diverso per sederci al tavolo e giocare con i nostri figli da 5 anni in su, riscoprendo il gusto dei titoli che ci hanno portato ad amare questo mondo e rivedendo la stessa passione negli occhi dei nostri bambini.
Un gusto garantito dalla firma di Francesco Berardi, un autore esperto attualmente al servizio del settore dei giochi da grande distribuzione organizzata in Italia. Francesco è stato anche ospite della scorsa Lucca Games: potete vedere e ascoltare il suo intervento in questo filmato e leggere il resoconto dell’incontro in questo reportage.

Trovate tutte le foto di questo articolo e altre ancora dedicate ai giochi Clementoni nella nostra galleria fotografica.

Articolo precedente
Articolo successivo

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,198FansMi piace
1,919FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli