sabato 15 Giugno 2024

Rune Age: la guerra delle rune di FFG diventa costruibile

E' in arrivo per fine luglio, Rune Age il nuovo gioco di carte per 2-4 giocatori con la meccanica di costruzione dei mazzi della Fantasy Flight Games, ambientato nel reame di Terrinoth, già teatro di altri giochi come Runebound, Descent: Viaggi nell’Oscurità, Runewars e DungeonQuest.

Dunque anche la FFG vuole dire la sua in questo sotto-genere sempre più diffuso, il deck-building game.

Nel farlo cerca però di introdurre degli elementi di originalità, soffermandosi in particolare su un aspetto: l'interazione tra i giocatori. Per raggiungere questo obiettivi Corey Konieczka, autore del gioco, ha introdotto nel genere diverse nuove meccaniche…

Per prima cosa gli "scenari", vero fulcro del titolo, che permettono di trasformare il gioco da competitivo, con il classico tutti contro tutti alla conquista delle Rune del Drago, a puro cooperativo, nel tentativo di salvare Terrinoth dalla più grande tempesta che il reame abbia mai visto. L'altro grande aspetto interattivo sta nel nel poter combattere contro gli avversati per distruggere o acquisire le loro carte.

Grazie all'anteprima recentemente pubblicata da FFG, entriamo un pò più nel dettaglio delle meccaniche: per prima cosa si deve scegliere una fazione tra le quattro disponibili, ognuna avrà un set specifico di carte che saranno posizionate nella relativa “barracks” di ogni giocatore e che potranno essere utilizzate solo da quest’ultimo, successivamente saranno posizionate le carte neutrali, disponibili a tutti, al centro del tavolo; tali carte possono essere combinate con quelle di fazione permettendo un'ampia varietà di strategie utilizzabili per il completamento dello scenario.

In Rune Age per acquisire le carte, necessarie per il raggiungimento dell'obbiettivo della missione, si hanno tre risorse diverse: oro, influenza e forza.
L'oro si gioca dalla propria mano per comprare le carte in maniera diretta, pagandone il costo. L'Influenza funziona allo stesso modo, ma si sfruttano le carte già a terra , quelle utilizzate per raggiungere il quantitativo richiesto vengono esauste (o "tappate",come si suol dire in altri titoli). Infine la forza è l'attributto utilizzato per "combattere" le carte e, in caso di vittoria, per acquisirle.

Ci sono due tipologie di combattimenti: “la battaglia” (Battle) e “l'assedio” (Siege). Nella battaglia si gioca contro le carte neutrali, il giocatore gioca le sue carte nel tentativo di superare la forza del nemico. Ma se sulla carta da abbattere è riportato il simbolo di un dado con il teschio, una volta definito lo schieramento di carte viene lanciato questo dado speciale, che determina quante unità attaccanti vengono eliminate; a quel punto se la forza dell'attaccante è ancora superiore a quella della difesa l'attacco ha avuto successo.

L'assedio invece è quello che si gioca contro gli altri giocatori: ogni contendente gioca una carta a turno iniziando dall'attaccante. Quando il primo dei due giocatori coinvolti termina di giocare le proprie carte, l'altro può continuare a schierare carte finché desidera. Quando entrambi i giocatori hanno terminato, avviene il confronto tra i due schieramenti; quello con il valore cumulativo di forza maggiore è il vincitore ed infligge tanti danni quanto è la differenza tra i due valori.

O almeno queste sono le regole in sintesi, entrando più nello specifico ogni carta può riportare opzioni speciali che influiscono direttamente sul combattimento in corso, danneggiando o rafforzando le unità già schierate, o indirettamente facendo pescare, scartare o eliminare carte ed altri effetti che si scopriranno solo con la pubblicazione del gioco. Diventa quindi di fondamentale importanza porre attenzione all'ordine con cui si calano le proprie forze.

Diverse informazioni stanno trapelando in questi giorni riguardo gli scenari; da quello che possiamo leggere dal sito FFG possiamo comprendere come questo sistema offra varietà sia nelle missioni cooperative che in quelle player vs player. Farà inoltre piacere agli appassionati sapere che anche gli eventi narrati in Rune Age si incastrano coerentemente nella timeline e in generale nell'intero setting condiviso da questo e dagli altri titoli Fantasy Flight: il Terrinoth.

Rune Age sarà disponibile dalla fine di luglio, in Italia sarà distribuito da Giochi Uniti al prezzo di 34.90 Euro. 

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,234FansMi piace
1,984FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli