giovedì 20 Giugno 2024

[Lucca Games 2011] Lumacorsa – le lumache che non si fanno aspettare

Quando si pensa ad un animale veloce, difficilmente il primo che ci viene in mente è la lumaca, eppure quanti di noi, con una foglia di lattuga da un lato, si sono messi a scommettere su quale di queste sarebbe arrivata prima?

A ben pensarci forse non molti, ma il concetto rimane valido; La pensa così Andrea Nani che col suo Lumacorsa, edito da Red Glove e candidato al "Miglior gioco di carte 2011" al Best of Show di Lucca Games 2011, riprende la tematica della gara di velocità tra gli animali piu’ lenti del pianeta.

Continuate a leggere per sapere se la carriera di fantini di lumache fa per voi…

Il gioco si rivolge principalmente alle famiglie, proponendo una meccanica semplice e intelligente in cui, piu’ che arrivare primi, bisogna scommettere sui risultati delle gare, gestendo le proprie risorse, o lumache che dir si voglia, per ottenere il risultato voluto.

Ma andiamo con ordine, seppur lentamente: Il gioco si sviluppa in cinque manche, nella prima si distribuiscono tre carte, nella seconda quattro e così via fino a sette nella quinta.
Le carte hanno delle simpatiche illustrazioni, che rappresentano le varie lumache, e il loro valore, da 0 (la Lumaca Carcerata) a 9 (la Lumaca Astronauta). Alcune lumache hanno anche una caratteristica supplementare, un “Guscio” che può essere usato come bonus per le compagne di squadra.
Una manche è composta da tante gare quante le carte in mano ai giocatori, per prima cosa i giocatori scommetteranno su quante gare riusciranno a vincere. la manche inizia con il primo giocatore che piazza una sua lumaca a faccia in su, seguito a ruota dagli altri. Il giocatore che ha piazzato la lumaca con il valore piu’ elevato vince la gara.

Prima che sia nominato un vincitore però i giocatori possono giocare un guscio per modificare il risultato, aggiungendo o togliendo valori, mandando la propria lumaca in padella e perdendo in automatico, ricompensandola con una coccarda d’oro che equivale a farla vincere, o scambiando il proprio guscio con quello di un’altra. L’assegnazione dei gusci non segue un ordine preciso, i giocatori possono aggiungere un solo guscio per gara, e farlo solo se gli conviene.
Stabilito il vincitore questi prende le lumache e ne fa un mazzetto, che gli vale come vittoria. Le lumache usate come guscio nella gara a questo punto sono obbligate a partecipare alla nuova Gare, facendo quindi riflettere attentamente su cosa giocare.
Alla fine della manche il giocatore che ha ottenuto esattamente il numero di vittorie che aveva dichiarato all’inizio fa punti in base al numero di giocatori che hanno sbagliato. In caso un giocatore abbia indovinato e ha anche ottenuto il maggior numero di vittorie fa un punto bonus.

Andando avanti nelle manche diventa sempre piu’ difficile stimare le proprie vittorie e, contemporaneamente, aumentano gli effetti guscio disponibili, questo fa si che il giocatore debba pensare bene a che sequenza di lumache giocate per godere dei bonus guscio e far avverare la propria previsione.

Il gioco viene proposto per 3-6 giocatori, con la possibilità, facendone richiesta sulla pagina di Facebook, di farsi spedire le regole per 2 giocatori. La natura del gioco lo rende, a nostro avviso, godibile al meglio in tanti, ovviamente con l’idea di farsi due risate con un gioco leggero.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,233FansMi piace
1,987FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli