sabato 22 Giugno 2024

Un’ondata di demoni per espandere Quarriors!

Proporre un deckbuilding senza carte è stata sicuramente una scommessa azzardata, ma se la WizKids è arrivata a lanciare già la prima espansione di Quarriors! vuol dire che si tratta di scommessa vinta! Non solo, significa anche che ci si può aspettare un nuovo anno carico di dadi, nel pieno  rispetto delle strategie di marketing di questa categoria di giochi.

Con Rise of the Demons andiamo a scoprire come anche la gloriosa via intrapresa dai nobili Quarrior può essere intaccata dalla corruzione e dalla malvagità dei demoni…

Quarriors! Rise of the Demons è un espansione di piccole dimensioni ma che porta con sé grandi novità. Si presenta in una scatola (stavolta di cartone) quadrata come quella del gioco base ma parecchio più bassa. Al suo interno 20 nuovi dadi, 19 carte potere e un regolamento di quattro paginette scritto con la consueta ironia.

Vediamo come quest’orda demoniaca rinnova il sistema di gioco originario (che trovate descritto nella nostra recensione).

Prima di tutto c’è la versione “corrotta” dei dadi quiddity, che, lo ricordiamo, è la fonte magica di cui si alimenta il cubico mondo di Quarriors. Come è facile immaginare, non sarà piacevole avere nella propria riserva questi dadi grigiotti che, al contrario dei fratelli puri, tendono a dare 0 punti o peggio ancora il nefasto “triple burst”.
In questa occasione il “triple burst” corrisponde a ricevere ulteriori dadi corrotti ma il regolamento già preannuncia utilizzi futuri di questo risultato nelle prossime espansioni (e capiremo così perché questo burst deve essere triplo e non doppio o quadruplo…).
È talmente spiacevole avere questi dadi per le mani che il sistema non prevede di fatto che i giocatori li prendano volontariamente (Siamo eroi  Quarrior, mica scemi?!). Questi oggetti maledetti finiranno nel vostro sacchetto come opera di incantesimi o di creature…o, come è più probabile, saranno i vostri stessi avversari a rifilarveli.

La carta Corrupted Quiddity Card si aggiunge dunque al setup iniziale basato sulle tre carte basic, portando quindi a uno schieramento totale nell’area di gioco di 14 carte e non più 13.
Per quanto riguarda le creature invece, per ciascuna delle già note dieci classi della scatola base di Quarriors viene introdotta la versione corrotta (con relative pessime conseguenze) e una classe tutta nuova: il Demonic Overlord, per la quale sono ovviamente presenti i cinque dadi personalizzati per le sue quattro rappresentazioni.
Sul fronte degli incantesimi invece ci sarà un’unica nuova classe (quindi quattro carte), la Corruption Spell. Come è facile immaginare, saranno proprio i risultati delle azioni speciali di questi nuovi incantesimi e creature a scatenare la distribuzione della quiddity corrotta.

L’integrazione delle nuove creature e degli incantesimi con il mazzo base è abbastanza flessibile, in funzione del grado di impurità che i giocatori vogliono immettere nella partita. Sostanzialmente si decide in maniera democratica o usando schemi prestabiliti in che quantità si vogliono sostituire le carte standard con le versioni corrotte.

Tra le nuove capacità introdotte da queste nuove incarnazioni dadose troviamo l’immunità a certe tipologie di attacchi che permette quindi di assorbire parte del danno subito o la possibilità di far perdere punti gloria agli avversari.
Tra distribuzione di dadi nefasti e incantesimi che riducono la gloria, l’interattività tra i partecipanti alla partita aumenterà sicuramente, così come (probabilmente) anche la durata di una partita  sarà aumentata da questi nuovi cambi di equilibri (ricordiamo che Quarriors si contraddistingue nel settore per essere un gioco piuttosto veloce).

Potete leggere le regole nel dettaglio sul manuale disponibile online in questo pdf.

 Mentre in Italia siamo in attesa dell’imminente edizione italiana del gioco base ad opera di Giochi Uniti, questa espansione è appena giunta in lingua inglese sugli scaffali dei negozi. E la prossima espansione ha già un nome e una data: Quarmageddon arriverà a giugno del 2012 e stavolta si tratta di ben 40 nuovi dadi.

Insomma, il vortice di espansioni e pezzi speciali è iniziato!
WizKids punta parecchio su questo titolo e il mercato le dà ragione (almeno quello statunitense). È di pochi giorni fa la notizia del piazzamento di Quarriors! nella top 100 del 2011 secondo Dice Tower. Evento che gli ideatori hanno festeggiato regalando una carta creatura da scaricare e stampare e utilizzare durante le feste natalizie. La trovate in pdf qui.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,988FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli