lunedì 17 Giugno 2024

Jungle Brunch – Pasteggiando nella Jungla

Che in America il Brunch, la commistione tra Breakfast (colazione) e Lunch (pranzo) andasse forte lo sapevamo già da anni. Che si stia diffondendo anche in Europa, anche. Che fosse una pratica consolidata nella giungla… Beh non si finisce mai di imparare no?

Già vincitore del premio "Best Graphic Design" durante il Lucca Comics & Games 2011, Jungle Brunch, di Luca Bellini e Luca Borsa si presenta come un gioco di carte veloce e divertente.

Adatto per le famiglie dunque questo titolo che Giochi Uniti sta per lanciare in occasione delle imminenti fiere ludiche.
L'ambientazione è semplice: la giungla durante l'ora del pasto, con gli animali che si accalcano per mangiare frutte verdure o altri animali. Scopo del giocatore, essere quello che a fine partita ha mangiato più di tutti gli altri….

Ogni giocatore (da 2 a 5) ha un mazzo formato da 22 carte che contiene i vari animali della giungla, dalla dispettosa scimmia al possente elefante, passando per tigri, facoceri, serpenti e quant'altro contenga la misteriosa foresta nera.

Viene formato un mazzo di carte "Cibo Vegetale", composto da Erba (da mangiare!), Banane (da mangiare!) e Noci. Ogni turno vengono girate un tot di carte cibo in base al numero di giocatori, questo sarà la posta del turno in corso.

I giocatori iniziano la partita pescando sei carte dal proprio mazzo di animali. Partendo dal primo giocatore tutti giocano due carte, una coperta e una scoperta. Quando tutti hanno giocato le proprie carte queste si scoprono e si risolvono gli effetti delle medesime.

Ogni animale ha un valore di forza, che indica quando agisce, un cibo preferito e, in alcuni casi, abilità speciali. Ad esempio gli Elefanti hanno un valore di forza molto alto, ma mangiano le noci, che sono il cibo che da meno punti. In generale gli Erbivori mangiano il cibo vegetale presente in tavola… e i Carnivori? Ovviamente mangiano gli Erbivori!! Se, ad esempio c'è una Tigre in gioco questa, nel suo turno e se è presente in tavola, mangerà un Bufalo, facendo punti e negando così anche a chi ha giocato il Bufalo la possibilità di acquisire carte cibo vegetale. Notare bene che il cibo preferito di un animale potrebbe non essere quello più conveniente in termini di punti (vedi glie elefanti)… d'altrone lo stomaco conosce ragioni che la ragione non conosce, dicono.

Ci sono, in ogni mazzo, alcuni animali speciali come l'Avvoltoio che mangia il primo animale che non riesce a mangiare qualcosa, o i Cuccioli, che permettono al genitore di mangiare una carta aggiuntiva. E' prevista anche la possibilità, nel caso si giochino due animali uguali, di fare Branco, evitando molti effetti negati però mangiando una sola carta cibo.

Risolti tutti gli effetti e gli appetiti degli animali questi si scartano, i giocatori pescano due nuove carte, si pesca nuovo Cibo Vegetale e si ricomincia così il turno.

La partita termina quando i giocatori terminano il proprio mazzo degli animali. In attesa di una recensione più completa possiamo dirvi che i nostri redattori che hanno avuto occasione di provato lo hanno trovato divertente, e si sono alzati dal gioco saziati della loro fame… quantomeno di divertimento! E il premio conseguito per la parte grafica è più che meritato, siamo convinti che molti giocatori apprezzeranno questo titolo proprio per l’accattivante stile di Mauro Pelosi.

Il gioco sarà presentato in Italia in occasione di Lucca Comics & Games 2012 e alla fiera di Essen a partire da giovedi prossimo presso lo stand di Giochi Uniti, a un prezzo che dovrebbe aggirarsi sui 19,90 Euro.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,986FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli