venerdì 12 Luglio 2024

[Lucca 2013] Android: Netrunner – la dura vita di un hacker nel futuro delle meg

Android: Netrunner è un Living Card Game asimmetrico per due giocatori, pubblicato dalla Fantasy Flight Games, e localizzato in italiano da Giochi Uniti giusto in tempo per questa edizione di Lucca Games.

Per quanto sia una delle novità editoriali di quest’anno,il gioco in realtà è una riedizione di un titolo del 1996 che ha riscosso un enorme successo di pubblico (complice il genio del suo autore: Richard Garfield).

Il background del gioco è presto detto: il mondo è controllato dalle megacorporazioni, che perseguono i loro oscuri obiettivi, ed ormai qualsiasi operazione ed occasione di socializzazione si svolge in rete. Ad approfittare di questo nuovo ambiente sono non solamente i corporativi, ma anche individui senza scrupoli, o anarchici oppositori del sistema, o puri artisti del web. Android: Netrunner, in pratica, è la trasposizione LCG di un duello tra un hacker, chiamati Runner, e le difese di una Corporazione, ambientato nell’universo ludico di Android (ambientazione di diversi giochi della Fantasy Flight).

La scatola base di Android: Netrunner include tre tipi di Runner e Corporazioni, ed ogni fazione e personaggio ha una sua abilità speciale ed una sua vera e propria identità, che si riflettono nella composizione del proprio mazzo di carte e nello stile di gioco. Oltre alle carte, la scatola contiene tutti i segnalini necessari a giocare, come crediti, obiettivi, e virus.

Un giocatore sceglie un Runner, e l’altro sceglie una corporazione; ciascuno prende il suo mazzo base (o se ne costruisce uno, esistono ovviamente le regole per il deckbuilding).
Ogni giocatore ha un numero di azioni per turno (3 per il corporativo e 4 per il runner), e può fare diverse cose, come acquisire crediti (fondi), giocare carte, o pescare carte. Il gioco termina quando uno dei due giocatori raggiunge o supera 7 punti di obiettivi (ottenuti per la corp, o rubati per il runner), oppure se il mazzo del corporativo (chiamato Ricerca e Sviluppo) si esaurisce, o nel momento in cui il runner deve scartare carte dalla sua mano e non può farlo. Il vincitore è chi ha più punti, nel primo caso, oppure chi resta “vivo” nel secondo e terzo.

Le carte che si possono giocare sono di diversi tipi, e vanno giocate in maniera diversa a seconda del giocatore. per esempio, il corporativo può giocare carte progetto coperte dinanzi a sè, creando dei Drive esterni, e può proteggere questi progetti giocando ICE, cioè software di difesa, laddove il runner può giocare contatti, fondi e software costruiti per battere gli ICE delle corporazioni. Il corporativo, tuttavia, può anche tendere trappole al runner, e nel contempo deve stare attento a non eccedere nello sfruttamento delle proprie risorse per evitare di non avere più carte nel mazzo e quindi essere sconfitto. Quando un runner tenta un’incursione, deve riuscire a battere gli ICE che si trova davanti per accedere ai “file scottanti” che sta cercando. In termini di gioco, il runner può “attaccare” qualsiasi carta corporativa in gioco: sia i Drive secondari, sia la pila degli scarti (gli Archivi), sia la mano del giocatore corporativo, sia il mazzo (R&S). In genere, il corporativo cercherà di proteggere queste carte con gli ICE. Dal canto suo, il Runner giocherà sempre a carte scoperte e farà del suo meglio per prepararsi ad affrontare qualsiasi minaccia trovi nei computer corporativi, tenendo tuttavia ben presente l’esigenza di avere sempre molte carte in mano per evitare di essere sconfitto dalla mancanza delle medesime.

Se il runner riesce a superare indenne i vari ostacoli, può appropriarsi della carta conservata nel drive. Se è un progetto, se lo prende, altrimenti affronta le conseguenze di eventuali trappole, o rimette a posto la carta senza altri effetti (dipende, appunto, dalla carta). Come, detto, appena si verificano le condizioni di vittoria, la partita finisce con un vincitore. 

Android: Netrunner è un gioco con poche regole, ma un mucchio di interazione ed un sacco di tattica. Davvero ben realizzato dal punto di vista delle meccaniche, presenta un bel livello di sfida anche grazie all’asimmetria tra le due parti in competizione; inoltre, è chiaro già dalla prima partita che la scatola base permette una grande rigiocabilità senza ricorrere alle espansioni (le quali, naturalmente, aggiungeranno ulteriore variabilità al gioco,come nel classico formato LCG). L’ambientazione si respira moltissimo, e probabilmente da questo punto di vista Android: Netrunner è il miglior LCG pubblicato finora. L’idea dell’incursione in rete, lo scontro colpo su colpo tra i software, e il continuo bluff da parte del corporativo rendono il gioco estremamente interessante e mai banale, e spiegano senza dubbio il grande successo ottenuto da questo LCG nei paesi dove è stato già pubblicato.

Dopo questo esordio a Lucca Games Android: Net Runner raggiungerà i negozi italiani, dove scopriremo se avrà lo stesso impatto dirompente anche sulla nostra comunità di appassionati di Living Card Game.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,231FansMi piace
1,995FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli