lunedì 22 Aprile 2024

Ka-Woom! – Catapultiamoci nelle risate

Roberto Fraga è un prolifico autore noto principalmente per la sua lunga e fortunata produzione di giochi per bimbi, in special modo sulle gialle scatole della HABA (basta citare fra i tanti il famosissimo “Eiertanz – La danza delle uova”). La sua ultima opera l’ha realizzata assieme alla moglie Florence per la HUCH! & friends, porta il nome di Ka-Woom!  e ha già attirato l’attenzione di parecchi publisher in tutto il mondo (non per nulla si è candidato al ToyAward di quest’anno nella categoria Teenager&Family), tra cui compare anche Asterion Press che ha allestito dei tavoli di Ka-Woom! durante i recenti Asterion Gaming Days

Immaginate di avere a disposizione  16 costruzioni (ovvero blocchi di varie forme e dimensioni),4 catapulte e 10 dadi (di cui uno più grande degli altri), tutto rigorosamente in legno, e una clessidra da 30 secondi:  la miscela risulta immediatamente “esplosiva” ancor prima di conoscere le regole.
Ka-Woom! è una sfida per 2-5 giocatori impegnati in costruzioni e distruzioni in tempo reale. Vince il primo giocatore che arriva a 16 punti.

Si inizia disponendo un tabellone formato da 26 tessere costruzioni, ciascuna con un valore (da 3 a 16) che ne indica la difficoltà di realizzazione. Su ogni tessera è infatti rappresentata una torre composta di vari pezzi tra quelli a disposizione dei giocatori.
 La tessera da 16 punti è quattro volte più grande rispetto alle altre, quindi il tabellone si costruisce posizionando casualmente le 25 tessere torri intorno alla tessera del valore 16. Il più giovane prende tutte le costruzioni, mentre agli altri giocatori (che assumono il ruolo di sabotatori) vengono date una catapulta per uno  e un numero di dadi variabili a seconda del numero di  partecipanti. Il più giovane dei sabotatori, prende in aggiunta un dado più grande.  Finito questo set up, si può iniziare la partita.

Il costruttore sceglie una tessera e inizia ad erigere la torre,  contemporaneamente un sabotatore gira  la clessidra che scandirà i 30 secondi a disposizione del costruttore per tentare l’impresa.  I sabotatori decidono quando iniziare a bersagliare l’opera in corso utilizzando i dadi come proiettili della propria  catapulta. Il costruttore può tentare di edificare anche più di una torre nei suoi 30 secondi, mentre i distruttori possono tirare solo una volta i dadi a loro disposizione. Se alla fine del tempo, sono rimaste in piedi una o più torri, il costruttore prende le tessere corrispondenti, il cui valore rappresenta il punteggio ottenuto. Al turno successivo il costruttore diventa sabotatore, mentre il giocatore alla sua sinistra diventa il nuovo costruttore. Si continua così in senso orario fino a quando qualcuno non raggiunge  i 16 punti nel proprio turno.

I dadi lanciati rappresentano dei veri ostacoli alla costruzione della torre anche quando non danneggiano direttamente il loro bersaglio. Se un dado fa cadere la torre, il costruttore può ricominciare a costruire, ma se il dado cade sulla tessera, il costruttore deve smettere di costruire la torre di quella tessera e iniziarne un’altra. In più se su tre dadi lanciati compare il sorridente simbolo ka-woom (c’è solo una faccia disegnata, tutte le altre sono bianche) il primo sabotatore che se ne accorge può scatenare il terremoto, ovvero da un pugno sul tavolo per simulare il movimento tellurico con cui (si spera) farà crollare le fragili torri.
Qualcuno penserà: “Quindi è facile, basta costruire la torre da 16 e la vittoria è assicurata ”. Provateci, sarà una bella sfida da vedere!

Giocare a Ka-Woom! scatena sicuramente tanta ilarità. Tutte le partite che abbiamo giocato e tutte quelle che abbiam visto giocare (il tavolo era sempre pieno), erano all’insegna delle risate e delle prese in giro per la scarsa mira e per i sogni edilizi infranti da un buon colpo. Stiamo ovviamente parlando di un party game, semplice da spiegare e veloce da giocare, in cui è evidente che il target sono i giocatori più piccoli, ma vi possiamo assicurare che anche tra gli adulti è stato un successone!
Ottima scelta quindi per Asterion, e chissà che dopo questo Ka-Woom! non seguano altre localizzazioni dell’immenso catalogo HUCH! & friends.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,197FansMi piace
1,918FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli