martedì 23 Aprile 2024

La lepre e la Tartaruga – la corsa degli animali firmata Asterion Press

La lepre un giorno si vantava con gli altri animali: Nessuno può battermi in velocità – diceva – Sfido chiunque a correre come me. -La tartaruga, con la sua solita calma, disse: – Accetto la sfida. -Questa è buona! – esclamò la lepre; e scoppiò a ridere. -Non vantarti prima di aver vinto replicò la tartaruga. – Vuoi fare questa gara? -Così fu stabilito un percorso e dato il via.La lepre partì come un fulmine: quasi non si vedeva più, tanto era già lontana. Poi si fermò, e per mostrare il suo disprezzo verso la tartaruga si sdraiò a fare un sonnellino. La tartaruga intanto camminava con fatica, un passo dopo l'altro, e quando la lepre si svegliò, la vide vicina al traguardo. Allora si mise a correre con tutte le sue forze, ma ormai era troppo tardi per vincere la gara. La tartaruga sorridendo disse: "Non serve correre, bisogna partire in tempo." Morale: Non bisogna mai sottovalutare il proprio avversario. (Fonte Wikipedia.it)

La favola di Esopo, “La lepre e la tartaruga”, la conosciamo ben tutti, ma siamo cosi sicuri che la vittoria della testuggine è l’unico finale plausibile ? Grazie a un nuovo gioco da tavolo in arrivo nella linea “favolistica” di Asterion potremo ricreare questa storica competizione, movimentandola con altri animali corridori e magari dimostrando che non sempre vale il detto  “Chi va piano va sano e va lontano”.
Dopo I tre porcellini e Baba Yaga, ecco arrivare La lepre e la tartaruga di Gun-Hee Kim, titolo per 2-5 giocatori, edito per l’Italia da Asterion Press .

La versione che Asterion ha deciso di localizzare è la seconda edizione del gioco. Questa differisce dalla prima, oltre che per l'aspetto estetico, per il numero di giocatori che da un massimo di 4 sale a 5. Per aumentare i giocatori, si è reso necessario aumentare gli animali. Nella prima edizione erano presenti: la tartaruga, la lepre, l’oca e la pecora. Nella seconda edizione è stato introdotto il lupo mentre l’oca è diventata una volpe.
Ed è proprio questa la versione che abbiamo provato lo scorso giugno in anteprima agli Asterion Gaming Days.
Ancor prima di provare il gioco, abbiamo potuto ammirare le bellissime illustrazioni di Mathieu Leyssenne, che tengono alto il livello grafico di questa linea di giochi dedicati alle fiabe sviluppati dalla Purple Brain Creations in Francia.

Questo titolo è essenzialmente un gioco di corse fra 5 animali: la lepre, l’agnello, la volpe, il lupo e la tartaruga. Ma i giocatori non impersonano i corridori, bensì dovranno scommettere segretamente su chi vincerà o almeno si piazzerà tra i primi tre. Vince chi meglio è riuscito a piazzare le proprie scommesse  rispetto al posizionamento sul podio. Entriamo più nel dettaglio.

Prima di tutto i giocatori formano il percorso utilizzando gli appositi tasselli sagomanti. Una volta deciso, posizionano ad una estremità il segno “start” e dall’altra lo striscione “finish”. Si estrae una scommessa segreta (carte contrassegnate da una sfera con una stella) e assieme ad essa si distribuiscono 7 carte “animali” ad ogni giocatore. Fra queste ciascun giocatore deve scegliere la seconda scommessa. Quindi ogni partecipante avrà due animali da far giungere sul podio prima degli altri.

Ora siamo pronti ad iniziare la corsa. Al proprio turno ogni giocatore cala un certo numero di carte, quando sul tavolo si verificheranno determinate condizioni, gli animali si muoveranno in base alle loro caratteristiche e al numero di carte giocate. Ogni animale ha una modalità di movimento, che viene ben esplicitata dalla carta riassuntiva prevista per ogni giocatore. Per esempio la tartaruga si muove comunque di uno, anche se nessuno ha giocato carte tartaruga, se vengono giocate 4 carte tartaruga, questa si muoverà di due spazi; oppure l’agnello percorre sempre x+1 spazi (dove x è il numero di carte di quell’animale giocate) e arresta il suo movimento quando incontra un ostacolo; il lupo si muove più lentamente, ma se ulula, gli altri animali si spaventano e per quel turno non si muovono. Gli animali si muovono in avanti sul percorso seguendo il numero di iniziativa, segnato sempre sulla carta riassuntiva, ogni qual volta durante la partita avviene una di queste condizioni: sono presenti sul tavolo 4 carte dello stesso animale o sono state giocate in totale sette carte.
Quando si giocano dalla propria mano due, tre o quattro carte, queste devono essere dello stesso animale, non si può giocare ad esempio un lupo ed un agnello, ma o due lupi o due agnelli. Ogni volta che il giocatore mette giù una o più carte, deve ripristinarle fino ad averne in mano 6. Quindi attenzione ad esultare per la vittoria…. Il vostro campione potrebbe essere superato al fotofinish!

Sostanzialmente la sfida consiste nel riuscire a sfruttare al meglio le carte che si pescano in funzione degli animali su cui stiamo scommettendo e cercando nel contempo di non far capire agli avversari chi sono i nostri favoriti (si, a volte conviene mandare avanti gli altri animali per confondere le idee). Nella nostra prima prova su strada la fortuna è stata parecchio influente: se ti capitano una serie di buone carte in sequenza c’è ben poco da fare per contrastarti. Ma la velocità con cui si conclude una partita e se ne inizia un’altra ha mitigato questo fattore.

Un gioco divertente e poco impegnativo, chiaramente indirizzato ai più piccoli e , nel nostro caso, adatto a riempire i pochi minuti di attesa per il tavolo successivo agli Asterion Gaming Days. Salvo imprevisti dovrebbe arrivare nei negozi italici durante il mese di agosto. Nell’attesa potete ammirare i componenti in questa nostra galleria fotografica.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,198FansMi piace
1,920FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli