giovedì 18 Luglio 2024

Fanatic Day – Il resoconto

Il Fanatic Day si Þ concluso ed ecco a voi il resoconto da parte di uno degli organizzatori…

Il 29 Maggio si Þ tenuta a Roma una manifestazione dedicata a una particolare categoria di wargame tridimensionali, i  giochi della linea Specialist della Games Workshop. E quindi prima di procedere con il resoconto della giornata, un paio di parole per fare chiarezza sui titoli che abbiamo giocato:


Questi giochi vengono seguiti e supportati da una sottosezione della GW che porta in nome di Fanatic Studio, capitanata dal famoso game designer Jervis Johnson. Il Fanatic Studio nasce per mantenere in attivitÓ alcuni dei giochi che non rientrano nei brand principali (Warhammer Fantasy Battle, Warhammer 40000 e Il Signore degli Anelli) anche se ne condividono le ambientazioni, ma che sono comunque wargame di alta qualitÓ. Tra questi troviamo titoli vecchi e nuovi, ovvero Necromunda, Mordheim, Blood Bowl, Epic Armageddon, Battlefleet Gothic, Warmaster, Inquisitor e l’ultimo arrivato La Battaglia dei Cinque Eserciti.


Proprio perchÞ noi membri dell’associazione culturale Ludico Imperio riteniamo che siano titoli validissimi e meritevoli di una maggiore attenzione e poichÞ sappiamo che di appassionati ce ne sono in Italia anche se sono distanti fra loro, abbiamo voluto avviare questa iniziativa per promuovere questi giochi e dare la possibilitÓ a gli appassionati di incontrarsi/scontrarsi.


Finito il preambolo passiamo alla cronaca: gia prima delle ore 9:00 Þ iniziato l’allestimento dei tavoli. Allestire ben 16 tavoli da wargame non Þ cosa facile quindi l’attivitÓ si Þ protratta fino alle 9:30.



L’enorme sala della biblioteca del centro culturale “Nicoletta Campanella” si Þ dimostrata adattissima ad ospitare tutti gli intervenuti e i sistemi di ventilazione hanno alleviato un p? dall’inaspettato caldo torrido. In pi¨ l’impianto audio ci ha permesso di accompagnare tutto l’evento con una colonna sonora composta di tantissimi brani a sfondo bellico.


I primi giocatori non tardano ad arrivare ed ecco che alle 10:30 scattano le prime partite a Necromunda e a Warmaster e inizia la prima fase del torneo ufficiale di Blood Bowl.




Mentre gli elfi alti contrastavano con i loro archi le cariche caotiche, sul bellissimo scenario di Necromunda allestito da Kassad tre gang tra le pi¨ infide (i Ratskin, i Goliath e i Van Saar) si asserragliavano nel complesso industriale in una lotta senza quartiere.




Intanto ecco arrivare le “valorose” bande di Mordheim pronte a darsele di santa ragione per la conquista della casa centrale della cittÓ dannata, dove pare si sia risvegliato un enorme cucciolo di mostro che l’ha appena consacrata come propria tana. A scontrarsi per conquistare la tana e arraffarsi tutti i tesori troviamo una simpatica banda di orchi, le sacre sorele di Sigmar, un gruppo di avidi mercenari e un’inquietante banda di deformati posseduti.




La partita di Warmaster durerÓ a lungo, fino al pomeriggio, ma dopo l’ennesima batosta per la cavalleria il condottiero elfico ha preferito chiudere con l’abbandono del campo di battaglia lasciando la vittoria al Chaos.
Tra le fogne di Necromunda sarÓ lo sciamano cantante e danzante dei Ratskin a condurre la sua gang al predominio,



mentre a Mordheim (Anche questa partita si Þ protratta fino al pomeriggio), dopo delle inaspettate collaborazioni per abbattere il letale cucciolo sputa acido, saranno i mercenari a cantar vittoria e a godersi il meritato tesoro.





Pausa pranzo, il bar ristorante del centro ha preparato apposta per l’occasione da mangiare per tutti a prezzi accessibili e tra un piatto di pasta e una crepe al formaggio si commentano le vittorie e le sconfitte della mattinata.


Si torna sui campi (di battaglia e di gioco), mentre scatta la seconda fase del torneo di Blood Bowl, predono posto sul terreno di un verde pianeta del 41? millennio gli eserciti della Guardia Imperiale e degli Eldar in un classico scenario di conquista degli obiettivi per Epic Armageddon.




Nel frattempo nel silenzio dello spazio siderale, due imponenti flotte si avviano verso lo scontro mortale: l’inesorabile flotta del Chaos dovrÓ vedersela con le veloci navi Eldar.



Nonostante la loro velocitÓ per?, le navi degli elfi delle stelle vengono abbattute dalle imponenti bordate caotiche. Destino diverso invece a terra, la brulicante e numerosissima fanteria imperiale viene spazzata via dai Saim Hann.
Il tavolo di Necromunda Þ troppo invitante, deve essere assolutamente sfruttato il pi¨ possibile quindi mentre parte la terza e ultima fase del torneo di Blood Bowl, via con una nuova partita a tre: questa volta a vedersela con i Goliath e i Ratskin ci sarÓ la gang degli Orlock armata fino ai denti.




Ovviamente Blood Bowl non Þ solo torneo, non mancano quindi “amichevoli” ma ugualmente agguerrite partite dimostrative.


Prima di passare alla lista dei vincitori del torneo e della gara di pittura, qualche considerazione sulle presenze in sala: abbiamo registrato un totale di 44 presenze pi¨ un p? di curiosi visitatori che venivano principalmente per ammirare la bellezza degli scenari e le miniature. Ma a parte i torneisti di Blood Bowl, la grande maggioranza degli intervenuti Þ giunta proprio per scoprire di che genere di wargame si parlasse. Difatti tutti le partite hanno visto coinvolti i novizi giocatori, assumendo un ruolo principalmente dimostrativo. Sotto questo punto di vista la manifestazione ha ottenuto un grande successo per la divulgazione, ma Þ imposibile non chiedersi: e gli appassionati?
Dove sono finiti tutti coloro che lamentano l’impossibilitÓ di giocare a dei titoli purtroppo poco diffusi? Siamo lieti di sapere che da oggi tanti nuovi condottieri e capi banda si stanno preparando a scendere in campo, ma a quanto pare quelli vecchi hanno preferito risparmiarsi e giocarsi cosi l’occasione del confronto.
Non Þ questo il luogo delle polemiche, ma sicuramente fa riflettere un tale assenteismo e vedremo con occhi diversi i futuri ululati dei giocatori solitari…


Arriviamo al gran finale delle 19:30: grazie all’impianto audio allestito Þ stato possibile effettuare le premiazioni in grande stile nella sala di gioco.
E’ Daniele (conosciuto meglio come Yashin),


organizzatore del tornero di Blood Bowl, a declamare i vincitori:


IMPERATOR e detentore del CRUORIS SCYPHUS, coppa di sangue:
Gianluca Biasini da Roma, conosciuto come Artico, squadra: Norse




INCURSOR MAXIMUS, miglior realizzatore TD:
Pietro Persico da Pisa, conosciuto come Yena, squadra: Skaven




PRIMUS TRUCIDATOR, miglior realizzatore cas:
Fabrizio Ostili da Roma, conosciuto come TulloOstilio, squadra: Nani




DE ARTE PICTORIA, miglior squadra pitturata:
Lorenzo Leoni da Firenze, conosciuto meglio come Shosuro, squadra Chaos




Potrete trovare i dettagli, i commenti e i resoconti del torneo di Blood Bowl a questo link.


Poi le premiazioni per la gara di pittura del Fanatic Day, alla quale (purtroppo) non hanno partecipato in troppi. Proprio per questo i giudici hanno deciso di assegnare i premi solo per le categorie per le quali ci fosse stato pi¨ di un concorrente. Quindi ecco i due vincitori(premiati da gli arbitri):


MIGLIORE BATTLEFORCE PER EPIC ARMAGEDDON
Alessandro Manilii da Roma, conosciuto come Akh-Ra, esercito: Space Marine




MIGLIORE SQUADRA/BANDA 28 MM
Pietro Persico da Pisa, conosciuto come Yena, squadra: Skaven





E dopo questo resoconto, Þ un piacere passare ai ringraziamenti: ringraziamo l’associazione culturale Reindeer Corporation e la Libreria Ouroboros per l’aiuto, i materiali e il supporto che ci hanno dato, Akh-Ra per i bellissimi elementi scenici e Yashin per l’organizzazione del torneo di Blood Bowl.
Un ringraziamento anche a Luca Benedetti, in arte Nesti, per i suoi elementi scenici che purtroppo sono arrivati un p? tardi, ma apprezziamo tantissimo il gesto. E un saluto speciale ai ragazzi del Gruppo Ludico CHI NON GIOCA :.DI NON TOCCA che ci sono venuti a trovare da Prato.
E infine un ringraziamento al Fanatic Studio, che ci ha permesso di divertirci con i suoi giochi e a Jervis Johnson che non Þ potuto intervenire a causa dei molteplici impegni ma ci ha tenuto a farci gli auguri e a ringraziare tutti i giocatori presenti.


Ci auguriamo che l’evento sia stato gradito da tutti i partecipanti e che l’operazione di divulgazione aiuti una maggiore diffusione di questi giochi nelle tante convention e fiere Italiche.
Questo resoconto l’ho scritto io che sono stato uno degli organizzatori in quanto membro del Ludico Imperio, ci aspettiamo ora da parte degli intervenuti i commenti, le critiche e le vostre opinioni per migliorarci per il prossimo appuntamento.


Qui troverete la galleria fotografica dove troverete queste ed altre foto e dove invito tutti i presenti a postare le proprie.
E ora via ai commenti…

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,228FansMi piace
2,001FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli