sabato 15 Giugno 2024

Galaxy’s Edge

Galaxy’s Edge: un nuovo titolo da Assa Games che si aggiunge alla grande famiglia degli “esplorativi spaziali”, permettendovi di impersonare il vostro capitano preferito mentre girate a piantare bandierine sui pianeti più sperduti della galassia.


Ma fate attenzione, perchè anche se questo gioco si preannuncia piuttosto semplice nelle sue meccaniche di base, il bilanciamento delle risorse, le richieste diplomatiche delle razze aliene e l’imprevisto rappresentato dalle immancabili carte evento potrebbero rendere il tutto più complicato del previsto… d’altronde, chi ha mai detto che conquistare la galassia era un lavoro facile?

Questo il comunicato di presentazione da parte dell’editore:


“Siete al comando della nave ammiraglia di una delle grandi superpotenze galattiche, in esplorazione ai margini della galassia conosciuta con l’obbiettivo di conquistare e colonizzare i numerosi sistemi stellari della regione con le loro risorse naturali. Potrete perseguire questa espansione tramite una rapida e pacifica occupazione dei pianeti, ma sarete anche costretti a utilizzare le risorse militari a vostra disposizione per conquistare gli avamposti nemici e proteggere i vostri. Anche se si tratta di un territorio inesplorato per voi e per i vostri concorrenti, diverse specie aliene già vivono in questi settori scoperti da poco… guadagnarsi la loro fedeltà sarà fondamentale per decidere chi sarà il vero dominatore di Galaxy Edge!


Il vostro obiettivo principale nel gioco sarà di segnare quanti più punti possibile. I punti si guadagnano essenzialmente costruendo colonie nei diversi sistemi stellari, ognuno dei quali avrà un proprio valore strategico. Punti ulteriori si potranno ottenere assicurandosi la fedeltà delle diverse specie aliene soddisfacendo le loro singole richieste.


Per tutto il corso della partita dovrete sostenere la vostra opera di colonizzazione con un’attenta strategia militare, che vi permetterà di assumere il controllo delle più importanti colonie avversarie aumentando così il vostro punteggio. Ottenere e mantenere la fedeltà degli alieni sarà un fattore importante per determinare il vincitore, e le diverse carte Evento possono essere usate per raggiungere i vostri obiettivi seguendo strade differenti.”



E questa una prima impressione, con qualche anticipazione in più sulle dinamiche di gioco, tratta da Boardgame News:


Galaxy’s Edge, progettato da Andrei Burago, è il secondo titolo pubblicato dalla Assa Games di Washington. Nel gioco, 3 o 4 giocatori percorreranno il limite esterno della galassia – il suo confine – per stabilire nuove colonie in mezzo alle amichevoli civiltà aliene che già prosperano in quei settori.


Scendiamo più nel dettaglio: La mappa è composta da trenta tessere esagonali che rappresentano i diversi settori, ognuno dei quali contenente da 1 a 4 sistemi stellari con un valore variabile da 1 a 10 e cinque differenti colori per agganciarsi agli altri settori. Le navi dei giocatori partono al limite esterno della mappa e in ogni turno il giocatore dovrà muovere la sua nave in uno settore spaziale adiacente, stabilendo una colonia o una base e compiendo le azioni opzionali nell’ordine che preferisce. Le colonie e le basi vengono piazzate nei sistemi stellari e quando tutti i sistemi stellari di un settore sono stati riempiti, il giocatore con più basi in quel settore e in quelli adiacenti assume il controllo del sistema stellare dell’avversario.


Se avete costruito una struttura nel vostro turno, sia che si tratti di una colonia o di una base, dovrete tirare il dado degli eventi, che potrebbe determinare conseguenze come un divieto temporaneo di costruire altre strutture in quella regione o la possibilità di estrarre o giocare una carta Evento. Questa carta vi permetterà ad esempio di conquistare altri sistemi, muovere la vostra nave più velocemente e bloccare gli attacchi nemici. Cinque razze aliene sono rappresentate da cinque colori differenti ai confini del settore spaziale e chiunque ha stabilito una sua presenza in più settori dello stesso colore ottiene il segnalino fedeltà di quella razza (un po’ come la “strada più lunga” dei Coloni di Catan). Ogni segnalino fedeltà dà al giocatore un bonus di punteggio al termine della partita a patto che rispetti le condizioni stabilite sulla carta, come ad esempio avere le forze armate più potenti o occupare settori in cui vi siano anche installazioni di altri giocatori. Questi punti vengono aggiunti al valore dei sistemi stellari già controllati e il giocatore con il punteggio maggiore avrà vinto la partita.



Galaxy’s Edge, le cui illustrazioni sono state realizzate da Josh Cappel, è un gioco per 3 o 4 giocatori dai 13 anni in su, con una durata di 60 minuti. Il gioco, la cui uscita è prevista per giugno 2009, sarà in vendita per 35 dollari. Burago ha dichiarato: “Abbiamo scelto di puntare sulla qualità dei materiali, con più di 170 segnalini in legno e altri componenti di pregio“.”


Fonte foto: boardgamegeek.

Articolo precedente
Articolo successivo

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,234FansMi piace
1,985FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli