mercoledì 19 Giugno 2024

12 titoli per la Ludoteca Ideale 2011

Come ogni anno dal 2006 ad oggi, giungiamo a comunicarvi la selezione dei giochi che compongono la Ludoteca Ideale, iniziativa firmata Club TreEmme e Tana dei Goblin per identificare i 10 titoli editi in Italia più significativi dell'anno passato. Questa selezione, lo ricordiamo, è da intendersi più che come un premio, come un'indicazione da fornire ai giocatori, ma soprattutto ai neofiti, in special modo quelli che si occupano di divulgazione e vendita.

Vediamo assieme quali sono le selezioni di quest'anno e scopriamo perchè sono 12 anzichè i tradizionali 10…

La votazione si è svolta in due fasi: prima un voto popolare, emesso dai membri delle associazioni Club TreEmme e La Tana dei Goblin, che ha determinato una prima lista di 20 titoli scelti tra i tantissimi pubblicati nel corso dell'anno. Poi questo elenco di 20 candidati è stato sottoposto a una giuria critica, composta da esponenti del mondo ludico con diverse specializzazioni (coordinatori di associazioni, scrittori, giornalisti, etc). Vediamo i nomi della giuria di quest'anno:

Andrea "Liga" Ligabue (ideatore del progetto): giornalista ludico, ludologo.
Andrea “Sargon” Cupido: recensore e traduttore di giochi da tavolo e Guglielmo “Guglia” Cinti, fondatore e presidente de La Tana dei Goblin di Bologna.
Claudio del Pizzo: autore de La Guida dei Giochi da Tavolo, gestore di Ludoteca.
Fortunato "Tinuz" Cappelleri e Paola "Paoletta" Mogliotti (webDJ di Frequenza Ludica).
Nando Ferrari: giocatore ed esperto di giochi, distributore.
Pietro Cremona: fondatore del Club TreEmme.
Anna Cinque e Omero Cambi (della redazione di Giocando).
Silvio "SdP" de Pecher (ideatore del progetto) e Valerio "Lobo" Salvi, fondatori de La Tana dei Goblin.
Massimiliano "Ugoslave" Calimera caporedattore di Gioconomicon.net.

Come leggete anche la nostra redazione ( nella figura di colui che sta scrivendo questo stesso articolo) è stata coinvolta nel progetto, anche a testimonianza di quanto Gioconomicon.net consideri questa iniziativa interessante e realmente utile per la diffusione della cultura ludica.
La giuria critica ha emesso i suoi voti da cui sarebbero dovute emergere le 10 preferenze. Ma la votazione di quest'anno ha dato vita a un fenomeno inatteso e non previsto dal sistema di selezione: un numero di  ex-equo tale da andare oltre i 10 titoli.
In virtù di questo, l'organizzazione ha deciso che per questa edizione i titoli proposti nella Ludoteca Ideale sono 12, ovvero (in ordine alfabetico):

Battles of Napoleon – The Eagle and The Lion [NGInternational]
Caos nel vecchio mondo [Giochi Uniti/Stratelibri]
Dixit [Asterionpress]
Finca [Giochi Uniti]
Florenza [Placentia Games]
Le Havre [Giochi Uniti/Stratelibri]
Mondo senza fine [Giochi Uniti/Stupor Mundi]
Olympus [Giochi Uniti/Stratelibri]
Pandemia [Giochi Uniti/Stratelibri]
Small World [Giochi Uniti]
Tinner's Trail [La Tana dei Goblin]
Vinhos [RedGlove]

La prima considerazione che emerge dalla selezione è che ci sono parecchi titoli di una certa complessità, sicuramente più orientati ai giocatori "professionisti" che ai neofiti. C'è da chiedersi in che misura effettivamente un negoziante che vende giochi senza essere esperto del proprio settore (ce ne sono più di quanti uno potrebbe immaginare)  investirà in questi consigli, confidiamo che legga bene la brochure di accompagnamento e che si documenti per riuscire a proporli al giusto target. L'organizzazione ci fa sapere che sta pensando per l'anno prossimo l'introduzione delle categorie, in modo da valorizzare meglio anche i titoli family-oriented.

La seconda è che, anche da questo elenco, si nota la presenza di un grande attore principale nell'editoria ludica del gioco in scatola specializzato, ma anche la capacità di piccole  e giovanissime realtà come Placentia Games di conquistarsi un posto anche con un solo titolo a catalogo.

Il titolo che leggete edito da La Tana dei Goblin (Tinner's Trail) potrebbe destare qualche dubbio, poichè in questo caso l'editore (che di fatto non lo è, ma si è improvvisato come tale per portare questo gioco in Italia) è anche organizzatore dell'iniziativa. A tal proposito il comunicato recita testualmente:

"Per la prima volta sono stati candidati giochi editi da Tana dei Goblin e Club TreEmme. Non abbiamo ritenuto la cosa potesse essere fonte di dubbi o problemi vista la composizione eterogena della giuria di esperti."

Il dubbio che sorge è: ma gli organizzatori (per mantenere la trasparenza) non potrebbero escludere completamente figure legate a Tana dei Goblin e club Treemme dalla giuria di esperti?  Questa iniziativa, lo ribadiamo, è lodevole e la sosteniamo con piacere, ma ci sono abbastanza "esperti" da poter formare una giuria critica comunque valevole e affidabile senza coinvolgere editori di sorta, e se le due associazioni vogliono continuare a impegnarsi anche per portare giochi (che altrimenti sarebbero ignorati dall'editoria nostrana) sui nostri tavoli ne hanno tutto il diritto, ma questo le rende una sorta (perdonate l'assonanza) di editori.

Concludiamo ricordandovi che sul sito ufficiale della Ludoteca Ideale trovate tutti i dettagli sulle dinamiche di selezione e le informazioni utili per sapere come questa viene promossa. Inoltre, in occasione del prossimo PLAY 2011 a Modena (26 e 27 Marzo) potrete provare con mano questi giochi e partecipare all'estrazione per vincere l'intera Luodoteca Ideale 2011.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,986FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli