mercoledì 19 Giugno 2024

[Norimberga 2012] Apre le porte il salone internazionale del gioco

Aprono domani le porte dela sessantatreesima edizione dello storico Salone Internazionale del gioco e del giocattolo di Norimberga, e con esso si accendono i riflettori sulle novità ludiche che i produttori si apprestano a lanciare sul mercato  per questo 2012.

Novità principalmente rivolte al settore del giocattolo e del modellismo, anche se il padiglione dedicato ai nostri amati boardgame non manca di stupirci con importanti rivelazioni su quello che ci aspetta sui nostri tavoli da gioco nei prossimi mesi…

Il salone della Spielwarenmesse 2012 è enorme (oltre 160.000 metri quadri) e variegato, le passioni ludiche sono presenti in tutte le forme conosciute, dai giochi tradizionali fino alle più recenti innovazioni tecnologiche applicate al divertimento. Questo appuntamento è dedicato principalmente al business, non è pensato per il pubblico generico, per quanto sia possibile acquistare un biglietto da visitatore che da accesso alla maggior parte dei padiglioni dove comunque viene svolta l’attività espositiva (e non di vendita!).

E’ anche l’occasione per importanti conferenze internazionali che danno un’immagine chiara sullo stato del mercato mondiale del giocattolo e per il riconoscimento dei prodotti di maggior successo o che si prospettano essere i bestseller dell’imminente futuro.

E’ chiaro però che l’argomento principe del salone è il giocattolo, inteso come quello destinato ai più piccini, più che il gioco in scatola che abitualmente trattiamo sulle nostre pagine. Ma anche Norimberga è testimone della crescita del nostro amato settore: aumentano gli espositori ma soprattutto aumenta la varietà delle nazioni partecipanti all’appuntamento (per quanto, va detto, l’editoria tedesca continua a farla da padrone).

Altra testimonianza dell’importanza del gioco in scatola nel salone è la vittoria di Talat nella categoria Teenager&Family del premio ToyAward 2012, che come da tradizione viene assegnato il giorno precedente all’apertura dei lavori durante la cerimonia di inagurazione della Spielwarenmesse. Il premio è destinato a i titoli più innovativi e di maggior qualità, viene giudicato sia da esperti di mercato che di pedagogia. Talat è un gioco astratto di Bruce Whitehill edito in un’edizione multilingua (tra cui manca purtroppo l’italiano) dalla HUCH! & friends che ha convinto i giurati per la forte presenza geometrica nell’esperienza di gioco e per la raffinatezza della presentazione. E considerando l’elevato e soprattutto variegato elenco dei prodotti in lizza, molti dei quali basati su nuove tecnologie, è sicuramente importante questa vittoria per il settore dei giochi astratti.

Lo scorso anno non sono state poche le novità che vi abbiamo raccontato dalla fiera, in special modo per quanto riguarda l’editoria Italiana che è più che presente nel salone e che ha parecchio da dire in quanto a qualità e quantità di proposte. E da loro torneremo quest’anno per sapere cosa ci aspetta nel 2012 e a che punto sono alcuni dei progetti accennati nella scorsa edizione. E non mancheranno le incursioni presso gli editori stranieri, parecchie le novità che ci aspettiamo di visionare, dalle espansioni di Carcassonne a quelle di 7 Wonders passando per l’intramontabile Coloni di Catan.

Gioconomicon torna a Norimberga per raccontarvi le novità del mercato dei giochi da tavolo (e non solo…), come ormai vi abbiamo abituato potrete seguire i nostri aggiornamenti in tempo reale sui canali twitter e facebook a partire da venerdì e sulla galleria fotografica che aggiorneremo direttamente dagli stand in fiera.

Rimanete conessi a Gioconomicon.net

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,986FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli