sabato 22 Giugno 2024

[Norimberga 2012] LEGO: i nuovi giochi dai labirinti a Star Wars

Dobbiamo ammetterlo, tra tutti lo stand più attraente, colorato e sorprendente a Norimberga era sicuramente quello dello LEGO.

Ormai la produzione LEGO spazia su parecchi generi che vanno ben oltre il tradizionale kit di costruzioni. In questa occasione particolare abbiamo dato un’occhiata ravvicinata all’argomento a noi più caro: i boardgame della serie LEGO Games…

Una precisazione è d'obbligo: tanto entusiasmante il viaggio nell’universo LEGO quanto grandi le spalle del man in black pronto a polverizzarci la macchina fotografica  se ci fossimo azzardati a rubare qualche immagine delle meraviglie in mattoncini che abbiamo potuto ammirare.  Quindi niente foto dei componenti di gioco in questa occasione.

La bella notizia con quale veniamo accolti nello spazio games è che effettivamente questa linea editoriale sta dando risultati più che positivi, anche in Italia. Da qui la decisione di continuare con le uscite programmate per tutto l’anno e di sfruttare, anche per l’ambito giochi, le licenze importanti già in mano a LEGO come è successo con Harry Potter e come sta per succedere con l’imminente Star Wars. Scopriamo assieme le quattro principali novità del primo semestre dell’anno in arrivo nei negozi proprio in queste settimane.

Cominciamo con LEGO City Alarm, titolo legato a uno dei brand storici della tradizionale linea di costruzione (LEGO City). Come nel più classico scenario infantile, si tratta di una sfida tra guardie e ladri, i giocatori possono scegliere in quale fazione schierarsi. Compito dei ladri arraffare il bottino in banca, di contro i poliziotti dovranno trascinare i ladri in prigione. L’immancabile dado in questa occasione non si usa per muoversi sul percorso cittadino ma per verificare l’esito della rapina ogni volta che un ladro si trova innanzi un edificio. Il regolamento di fatto è talmente semplice e modulare (ci sono diverse varianti come la gestione dell’elicottero o la fuga dalla prigione) che potremmo azzardare a dire che il titolo sia fruibile anche da bambini di età inferiore ai 6 anni riportati sulla scatola. Scatola di dimensioni medie al costo di 19,90 euro.

Con Kokoriko torniamo in fattoria, in maniera simile a quanto avevamo visto con il predecessore Shave a Sheep. Anche in questa occasione non avremo a che fare con un vero e proprio tabellone. La sfida tra pollai si concluderà con la definizione del giocatore che avrà conquistato il maggior numero di uova. Il solito dado stavolta determinerà se nel nostro turno conquisteremo uova, galline, il gallo o se le nostre galline produrranno ulteriori uova. Una delle facce del dado corrisponderà a una gara di velocità ad afferrare per primi un particolare segnalino (il verme) e vincere cosi…altre uova ovviamente. Come la stragrande maggioranza dei titoli della serie, anche questo è per 2-4 giocatori. Sempre scatola media al costo di 9,90€.

Mini-Taurus rappresenta di fatto la versione “pocket” dell’altro LEGO Game labirintico uscito nel 2009 (Minotaurus). Sul mini-tabellone viene riprodotto quello che prima era il tempio al centro della versione più grande. Le dimensioni limitate rendono la sfida per conquistare la spada di Egeo ancora più serrata, come nel suo predecessore gli eroi potranno spostare le pareti del labirinto per bloccare gli avversari ma soprattutto scagliargli contro il temibile minotauro! Mini-Taurus è per 2-4 giocatori dai 7 anni in su e sarà disponibile a 12,90 euro.

Concludiamo la carrellata di novità con quello che potremmo definire il “pezzo grosso” del catalogo semestrale, il nuovo big box LEGO dedicato a una licenza famosissima: Star Wars: Battle of Hoth.
Il pianeta ghiacciato Hoth è il teatro di guerra dove l’alleanza ribelle viene attaccata dalle forze imperiali capeggiate da Darth Vader. Il campo di battaglia viene rappresentato da una griglia dove si scontreranno le forze dei due schieramenti, i nodi della griglia (7 x 4) sono i punti dove si muovono le singole unità e non sono sempre tutti connessi fra loro. Le unità variano dalla truppa di fanteria ai mezzi di trasporto con realitvo equipaggio. Ogni unità è caratterizzata da punti movimento, raggio di fuoco e abilità speciali. E stavolta il dado serve proprio a determinare l’esito dei propri attacchi.
Insomma, siamo davanti a un light wargame in piena regola, ovviamente nulla di eccessivamente complesso considerando che il target è dagli 8 anni in su, ma tra tutta la linea LEGO Games sicuramente questo titolo spicca come il più strategico prodotto fino ad ora. Le varianti opzionali non mancano e vanno dagli schieramente segreti, ai personaggi speciali con relative abilità.
La scatola di Star Wars: Battle of Hoth indica che è per 2-4 giocatori, ma come sempre capita nei wargame, si intende che quando si gioca in più di due ci si divide in due squadre. Il prezzo fissato per questa scatola è di 34,90 euro.

Curiosità: sono stati veramente parecchi i titoli ispirati a Star Wars che scelgono il pianeta Hoth come setting (se volete approfondire vi rimandiamo al nostro speciale sulle incarnazioni ludiche di guerre stellari). Le scene girate su questo freddo pianeta in “L’impero colpisce ancora” hanno sicuramente  fatto breccia nei cuori dei fan di Star Wars, ma confidiamo che il titolo riscuota abbastanza successo da giustificare altri giochi in altre ben note location care agli appassionati della saga.

Non può mancare il nostro interesse per la linea editoriale che unisce le meccaniche del genere dungeon crawler ai famosi mattoncini: Heroica. Dopo le prime 4 scatole lanciate lo scorso anno (trovate qui la nostra recensione) , la serie continuerà a svilupparsi il prossimo ottobre con il nuovo titolo: Ilrion. Purtroppo non era ancora presente nessuna version del gioco neanche prototipale, ma sappiamo che si tratta di una scatola  di dimensioni medie (quelle da 19,90 euro per intenderci). L’immagine di copertina è stata successivamente sdoganata durante la recente fiera del giocattolo di New York, quella che vi mostriamo qui di fianco è una delle tante foto che circolano da diversi giorni in rete.
L’intenzione di LEGO è di mantenere acceso l’interesse per la linea Heroica con nuovi titoli a cadenza annuale. Considerando che Ilrion è una delle zone già evidenziate sulla mappa del libro delle antiche profezie, non ci è difficile immaginare dove saranno ambientate le prossime pubblicazioni.

E poi? Effettivamente a parte per Heroica null’altro è stato rivelato per i progammi editoriali della seconda metà dell’anno, ma parecchia attenzione è sicuramente rivolta all’ultima licenza che LEGO ha ottenuto e su cui circolano già parecchie immagini promozionali: Il Signore degli Anelli.
Possiamo aspettarci un gioco nella Terra di Mezzo? Informazione troppo riservata, ma è estremamente probabile che il passaggio cinematografico previsto per il prossimo autunno porterà gli hobbit anche sui tabelloni di mattoncini.

Appena ricevermo nuove notizie state certi che vi terremo aggiornati! Rimanete sintonizzati sulle pagine di Gioconomicon.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,988FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli