sabato 22 Giugno 2024

Warhammer 40.000 – una nuova edizione per celebrare 25 anni di guerra

Nell'anno del 25° anniversario di Warhammer 40.000 era lecito aspettarsi grandi cose, e cosa meglio di una nuova edizione?

E' da poco disponibile, in pre-order, la VI edizione del popolare gioco di battaglie ambientato nel tetro futuro immaginato dalle menti al servizio del colosso di Notthingam.

Se ci fossero dubbi sull'importanza della cosa nel piccolo mondo dei wargamer, beh basta vedere quello che è successo negli ultimi mesi, e in particolare nell'ultima settimana.

Continuate a leggere per saperlo…

Da molti mesi si parlava dell'uscita della VI Edizione, o almeno ne parlavano gli appassionati, gli addetti ai lavori, quelli che non ne sapevano nulla; insomma tutti tranne la Games Workshop che, fedele al suo voto di silenzio, non confermava ne smentiva. Poi ci fu il caso del manuale forse fuggito dai pc supersegreti dei game developer, un testo che fece il giro della rete e scatenò supposizioni, congetture, ipotesi di cospirazioni… e di nuovo, la GW non disse nulla, salvo poi disconoscerne la paternità.

Era vero? Era falso? Non si sapeva, ma quello che era certo è che che aveva aumentato enormemente l'interesse. Mano mano che passavano giorni e settimane sempre più indizi venivano disseminati, ad esempio affiancando le costine degli ultimi numeri del White Dwarf compariva una certa immagine in armatura potenziata… forse l'araldo della nuova edizione?

Più si avvicinava la data presunta delle uscite più le voci giravano incontrollate, e più la GW manteneva il silenzio. Se avessi avuto un centesimo per ogni volta che ho letto lamentele su questa serrata di informazioni, state pur certi che questo articolo lo starei scrivendo da qualche spiaggia tropicale sorseggiando Mojito. Ma nessuna lamentela, nessuna minaccia di boicottaggio, nulla di nulla hanno distolto la GW dal suo voto di silenzio, e come i monaci de "Il nome della rosa" hanno proseguito la loro opera senza curarsi del resto.

Fino a una decina di giorni fa, quando, a pochi giorni dal preordine, hanno aperto i rubinetti e le informazioni sono fluite, acqua fresca nelle aride gole degli appassionati, che ormai avrebbero preso qualsiasi brandello di notizia, purché certa, come le parole del vangelo.

Ecco quindi le prime notizie certe e confermate, bisognerà ovviamente avere il manuale sottomano per una visione di insieme, ma gli appassionati possono iniziare a fantasticare con queste prime succose novità del nuovo regolamento:

– Armi da corpo a corpo con VP (Valore di penetrazione): tutte le armi da corpo a corpo avranno un VP, questi andrà da – (nullo) a 1, sembra che le armi potenziate abbiano VP 3 (e i Terminator ringraziano!)
– Hull Point: i veicoli avranno gli Hull Point che andranno eliminati per poterli distruggere. I colpi superficiali elimineranno un Hull Point l'uno, quelli penetranti causeranno anche un tiro sulla tabella dei danni. Le armi ad AP 1 e 2 avranno dei bonus sulla tabella.
– Fortificazioni: nella tabella di composizione dell'armata ci sarà uno spazio per le fortificazioni, per cui sarà possibile comprare pezzi di terreno per il proprio esercito. Le fortificazioni vanno dalla linea di difesa Aegis (50 pt) alla Fortezza della Redenzione (200+ pt).
– Volanti: i mezzi volanti saranno parte integrante del regolamento, con regole dedicate, equipaggiamenti Anti Aerei, e così via.
– Missioni: Ci saranno sei possibili missioni, obiettivi primari e secondari e tre diveri schieramenti.
– Generali: una HQ dovrà essere nominata Generale dell'armata. Questi potrà tirare su una tabella per ottenere un'abilità speciale.
– Alleati: ultima, ma forse più importante, la tabella di composizione dell'armata viene ampliata per includere gli alleati. Una tabella mostrerà chi si può alleare con chi e che grado di fiducia hanno, il grado di fiducia indicherà quanto i due eserciti collaborano. Questa novità ovviamente avrà un impatto immenso sul gioco, se nel bene o nel male però lo potremo sapere solo tra alcuni mesi, quando la mole di partite e tornei fatti sarà tale da avere un quadro preciso della situazione.

Nel momento in cui scrivo sembra che, a meno di 48 ore dall'inizio del pre-order, la Gamers Edition (manuale, sacca e accessori) e la Collector Edition (volume di lusso) siano già andate esaurite.
Il "solo" manuale base in italiano è ordinabile sul sito GW al costo di 60 euro.

Forse che, in questo mondo dove la ragione va a chi strilla di più, a volte la politica del silenzio paghi?

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,987FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli