venerdì 12 Luglio 2024

Lucca Games 2012 – Un’edizione da fine del mondo!

Il festival per eccellenza dedicato al mondo del gioco e del fantastico sta per tornare: mancano pochissimo giorni all’apertura dei battenti di Lucca Games 2012.

E se da un lato la popolazione geek di tutta Italia (e non solo) si sta preparando alla consueta invasione del capololuogo toscano, dall’altro editori, autori, artisti, scrittori e in generale tutti gli operatori del settore hanno preparato per accoglierli un palinsesto e un programma di nuove uscite più ricco che mai, degno dell’edizione della fine del mondo…

Ogni volta che parliamo della nuova edizione di Lucca Games, ci soffermiamo sempre sulle differenze, le innovazioni, la mutevolezza del festival negli anni… cerchiamo insomma di razionalizzare un percorso che in realtà si limita a vivere una sua naturale evoluzione nei confronti di tutta quella cultura, sempre più pop e sempre meno geek (grazie al cielo), che riesce a esprimersi in tutte le sue declinazioni sotto lo stesso padiglione. E questo grazie al costante lavoro dello staff organizzativo, che ha ben compreso che il “giocatore consapevole” convive senza problemi, anzi è egli stesso anche videogamer, lettore di fantasy, appassionato di telefilm e quant’altro.

La nostra testata, come ben sapete, da anni si occupa principalmente di gioco specializzato (o se preferite “non elettronico”)  e di tutto ciò che gli ruota attorno, ma per quanto focalizzati sul nostro lavoro saremmo troppo ciechi nel non riconoscere in Lucca Games l’enorme valore di operazioni come il lancio di Assasin Creed 3 (ci sarà la riproduzione dal vivo della battaglia di Bunker Hill!!) o il coinvolgimento dei doppiatori de Il Trono di Spade.
In un tale firmamento comunque ci fa piacere vedere come il gioco tradizionale mantenga il suo ruolo e venga anzi altamente supportato da momenti di approfondimento e grandi ospiti nazionali e internazionali.

E cominciamo proprio dagli ospiti la nostra disanima della nuova edizione di Lucca Games!
Il trio dei Guest of Honor è composto ancora una volta da uno famoso scrittore (Christopher Paolini),  un grande artista (Chris Ayers) e un game designer (Jason Bulmahn).
Attorno a Bulmahn e al suo inarrestabile Pathfinder saranno costruite una serie di iniziative imperdibili per i fan del noto gioco di ruolo (che sappiamo essere parecchi anche in Italia). Oltre a una mostra dedicata (I sentieri fantastici di Pathfinder), alle sessioni di gioco direttamente con l’autore e alla sua disponibilità a visionare i vostri prototipi ruolistici, potrete partecipare a un workshop in cui si lavorerà realmente assieme a Bulmahn sui prossimi prodotti della linea editoriale della Paizo! I più creativi che sforneranno le idee migliori vedranno il loro nome stampato sui riconoscimenti del manuale.
Ma se da un lato Bulmahn farà da araldo del modo più “tradizionale” di giocare di ruolo, dall’altro un’altra personalità ben nota nel settore verrà a portare il verbo della nuova corrente indipendente che tante produzioni ha già visto nascere anche nel nostro paese: Ron Edwards, autore di parecchi titoli rivoluzionari e fondatore della comunity di riferimentio The Forge (potete approfondire questo personaggio in questa nostra bella chiaccherata dello scorso anno).

Parliamo ora degli ospiti provenienti dall’inarrestabile mondo dei giochi da tavolo. Su queste pagine lo abbiamo scritto tante e tante volte che il panorama autoriale italiano non ha nulla da invidiare a quello internazionale. Ovvio che un festival prestigioso sia la migliore occasione per conoscere un designer d’oltralpe che altrimenti difficilmente potremmo incontrare, ma se invece la manifestazione decide di puntare sul genio italico allora che lo faccia in grande! E cosi è stato: ben quattro autori saranno i protagonisti del boardgame a Lucca, già rinominati “il poker d’assi del gioco da tavolo”! Francesco Berardi, Paolo Mori, Emiliano Sciarra e Alessandro Zucchini saranno presenti e disponibili per parlare dei loro giochi e della loro esperienza di game design. Oltre a una mostra dedicata alle loro ludografie e un incontro con il pubblico, gli autori parteciperanno all’ormai consolidato “prototype review corner” in cui analizzeranno pazientemente i prototipi presentati dagli aspiranti autori.

Anche per il profilo artistico la manifestazione offre un parterre di ospiti veramente impressionante: avremo di che rifarci gli occhi considerando che oltre al guest of honor Chris Ayers troveremo l’art director Raphael Lacoste e l’illustratore Greg Staples.

Prima di parlare delle novità editoriali, diamo un’occhiata al fittissimo programma di incontri che si svolgeranno nella storica Sala Ingellis…e non solo.
Come potete vedere la sala da spazio a tutte le incarnazioni della passione fantastica della sezione games. Da bravi giocatori, tra gli incontri che vi consigliamo di non perdere ci sono sicuramente la celebrazione dei Dieci anni di BANG! , la presentazione del gioco di ruolo Shahida di Ron Edwards, Il gioco dei Telefilm alla presenza di Silver o il “4 contro tutti” dei game designer italiani.
E poi non potete mancare al nostro Gioconomicon Talks, lo spazio di approfondimento diventato appuntamento consolidato di Lucca Games, dove ogni anno affrontiamo approfonditamente fenomeni e dinamiche del nostro settore. Quest’anno il nostro talks è dedicato a un argomento molto discusso, il crowd-funding applicato all’industria ludica!

Attenzione però: non tutti gli incontri di quest’anno si terranno nella sala Ingellis; leggete bene il programma poiché per venire incontro a necessità di capienza e particolari condizioni logistiche alcuni degli appuntamenti (come quella di Raphael La Coste o Christoper Paolini ) si svolgeranno in altre location come l’auditorium San Girolamo.

E tenete d’occhio l’antico Caffè delle Mura, locale storico lucchese recentemente restaurato che farà da scenario a tavole rotonde e incontri a tu per tu con gli autori.

 

 Passiamo poi a quello che sappiamo essere il motivo che muove la maggior parte di voi giocatori: le novità editoriali.

Prima di tutto vi invitiamo a dare un’occhiata a questo elenco, l’abbiamo messo su apposta per facilitarvi nella consultazione. Come potete vedere le novità proposte dagli editori sono parecchie, e spaziano dalle produzioni completamente made in italy alle importanti e attese localizzazioni.
Sul fronte del gioco da tavolo troviamo sicuramente tutte le recenti produzioni che gli editori italiani hanno già lanciato sul mercato internazionale, come Samurai Sword di dV Giochi, Jungle Brunch e Bookmaker di Giochi Uniti, Fuori di Rotella di Red Glove, Aztlan di Ares, Swordfish di Ghenos, 1969 di Cranio Creations e Ark & Noah di Placentia Games.
Ma non mancheranno delle produzioni originali in arrivo apposta per Lucca Games, come Il gioco dei Telefilm di Ghenos (illustrato da Silver che sarà presente presso lo stand per sessioni di autografi). O Movie Trailer, il nuovo party game di Chiarvesio e Zizzi per Oliphante.

Aspettiamoci parecchie clavate in testa mentre partecipiamo alle precipitose costruzioni di Arrgh-Tek, il gioco paleolitico di Walter Obert che arriva a Lucca in un’edizione realizzata da Giochi Uniti.
E sempre sull’onda del divertimento prepariamoci ad accogliere uno dei più famosi e longevi party game d’oltre oceano: Las Vegas Party, l’edizione completamente localizzata di Wits & Wagers realizzata da dV Giochi!

Spazio alle grandi importazioni: arrivano in edizione italiana parecchi boardgame che hanno già fatto parlare di se all’estero e scelgono Lucca Games per fare la loro apparizione prima di invadere gli scaffali dei negozi.
Parliamo di titoli attesissimi da Giochi Uniti come Star Wars: X-wingLeggende di Andor, Fantascatti 2, Quarriors! (in un’edizione rivista e corretta), la Casa Baratheon per le Battaglie di Westeros o Wiz-War. Asterion Press continua il supporto a 7 wonders con la recente espansione Cities e ci porta nella fantastica foresta di Argos con l’edizione italiana di Seasons. Cranio Creations traduce uno dei più recenti successi della fiera di Essen: Tzolk'in, il calendario Maya mentre Raven Distribution ci fa vestire i panni dei ribelli (o delle spie) della resistenza in The Resistance.
Uplay.it ha preparato una vera infornata di titoli estremamente promettenti in concomitanza con le edizioni internazionali come Snowdonia, Suburbia o The cave: attraverso l'ignoto.

E  sarà un piacere ritrovare quelle piccole realtà che abbiamo visto nascere e crescere proprio a Lucca, che oggi vediamo ben determinati verso nuovi sviluppi per i giochi che hanno creato e continuano a supportare con espansioni e riedizioni! District Games torna a farci combattere le guerre di WarAge con la nuova espansione Cripta, mentre Winterlair estende le possibilità del suo Ninja Shadow Forged con un’espansione che porta il numero di giocatori a 9.
E Dast@Work, che abbiamo conosciuto a Lucca proprio con il suo primo gioco (I Signori dei Draghi) si prepara a lanciare un nuovo titolo di combattimenti dall’ambientazione steampunk: C.O.A.L – Combat Oriented Armored League.

Alla luce degli ospiti di questa edizione, non stupisce il quantitativo di giochi di ruolo in uscita per Lucca! Per essere un settore “in crisi” è veramente piacevole scoprire tutte queste novità, sia per i brand affermati come Pathfinder o Sine Requie che per le novità sperimentali del mondo indie. Il fenomeno merita sicuramente un articolo di approfondimento che pubblicheremo a breve, per il momento vi basti sapere che Lucca sarà il palcoscenico dove troveremo tomi come l’edizione celebrativa di Vampiri la Masquerade, Il Ritorno dei Signori delle Rune per Pathfinder, Racconti Delle Terre Selvagge per l’Unico Anello o Il Regno di Osiride per Sine Requie.

Anche il “piccolo” mondo degli eserciti in miniatura conferma la sua storica posizione nella kermesse lucchese, continuando la collaborazione sempre più ampia con gli autori, scultori e produttori del wargame made in Italy. Il fantasy e la fantascienza hanno invaso la leggendaria Hystoric Island, che quindi si allarga e si evolve divenendo la nuova Miniature Island. Non temete condottieri e modellisti, presto ci sarà un approfondimento sull’isola delle miniature su queste pagine!

E poi ancora tanto spazio al gioco di ruolo dal vivo nella vivace The Citadel, l’autoproduzione e l’associazionismo nell’Indipendence Bay, la palestra di colorazione, le Ruolimpiadi, i tantissimi tornei…
Studiatevi bene il sito istituzionale e fatevi una bella agenda perché gli eventi sono moltissimi e conviene essere organizzati per riuscire a sfruttare al meglio i 4 giorni del festival.
Insomma, anche questa edizione si prospetta come la migliore delle Lucca Games, sempre più piena di possibilità per gli appassionati e con un palinsesto che la rende sicuramente meritoria della fama internazionale che si è conquistata!

L’avventura comincia giovedì 1 novembre, vi consigliamo caldamente di non mancare a questo appuntamento unico, che come sempre sarà anche protagonista delle nostre pagine: Gioconomicon si conferma partner attivo della manifestazione, sia sul web che nel salone di Lucca Games.
Seguiteci da casa per non perdere neanche un minuto del ricchissimo programma di incontri, la nostra homepage sarà interamente dedicata all’evento.
E se ci sarete anche voi, non mancate di venirci a fare un saluto! La nostra redazione sarà schierata in forze, ci vediamo a Lucca!

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,231FansMi piace
1,996FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli