mercoledì 29 Maggio 2024

Space Empires: Close Encounters – Arrivano gli alieni

Space Empires: Close Encounters è la prima espansione di Space Empires: 4X, il gioco spaziale 4X targato GMT Games, di cui parlammo qui in occasione della sua uscita. Ora è la volta della sua prima espansione, una scatola che amplia parecchio il già ricco ventaglio di azioni e possibilità offerte dalla scatola base…

Tranquillizziamo subito gli appassionati dicendo che nulla è cambiato della struttura portante del sistema di gioco. Fasi e risoluzioni sono le medesime, solo che si arricchiscono di tantissimi elementi cari alla fantascienza hollywoodiana. Intanto già il titolo suggerisce l’ingresso di razze aliene. È vero che figurano anche nel gioco base, in una regola fra quelle avanzate, ma, mentre lì sono generiche, qui si caratterizzano in ben 20 razze, ognuna con le sue peculiarità. Oltre a ciò si aggiungono nuove possibilità operative con l’introduzione degli abbordaggi e delle invasioni planetarie, con differenti tipi di truppe di terra e navi attrezzate ai nuovi scopi. Interessante anche l’inserimento del movimento di reazione che consente ad alcuni tipi di unità, previo lo sviluppo della tecnologia dedicata, di reagire ad una battaglia che avviene in un esagono a loro adiacente, spostandovisi a rinforzo delle proprie truppe. Poi non si contano le nuove soluzioni tecnologiche per sviluppare le proprie flotte. Da rilevare pure l’inclusione del sistema dell’esperienza che renderà le proprie flotte sempre più efficienti al trascorrere del tempo.
In linea con il tono del prodotto, fa il suo ingresso pure un nuovo tipo di nave, il Titano, mostro gigantesco in grado di trasportare caccia e di distruggere interi pianeti, ma con delle limitazioni…chissà perché ci ricorda una palla con le stesse caratteristiche di “Lucassiana” memoria….
Da segnalare infine l’ingresso delle carte vantaggi razziali e tecnologie aliene che concedono un vago sapore Card Driven al flusso di gioco, qualora se ne volesse fare uso.

Per concludere possiamo dire che se da una parte aumentano a dismisura i modi con cui affrontare una partita, dall’altro Space Empires: Close Encounters potrebbe invalidare l’intento di un gioco che in origine doveva divertire senza troppe complicazioni. Anche per questa ragione l’autore, Jim Krohn, tiene a raccomandare di cimentarsi in questo nuovo ambiente dopo essersi impratichiti per bene con la scatola base. Inoltre si precisa che, pur essendo pensata come un corpo unico, questa prima espansione è modulare e personalizzabile, in modo che si possa scegliere quali regole adottare e quali ignorare senza mai sbilanciare o snaturare il gioco.
528 nuove pedine, assieme all’intero set della scatola originale in formato più spesso, 55 carte e 4 schede riassuntive, sono la dotazione della scatola dove, oltre al regolamento, c’è una nuova raccolta di scenari tra cui anche di cooperativi e solitari.
Space Empires: Close Encounters è disponibile al costo di 58,00 euro.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,234FansMi piace
1,979FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli