martedì 23 Aprile 2024

Piano Cremisi. Quando la Storia sorvola l’Ucronia.

L’Avalanche Press, per la serie Great War at Sea, si appresta a pubblicare U.S. Navy Plan Crimson, incentrato su un piano dettagliato e, fortunatamente mai eseguito, sull’invasione del Canada elaborato nel 1920 dagli Stati Uniti d'America.

 

 

Sembra fantastoria, ma in realtà, fra le due guerre mondiali, tra il 1918 e il 1939, gli Stati Uniti avevano sviluppato e approvato tre principali piani di guerra: un War Plan ORANGE contro il Giappone, un War Plan GREEN contro il Messico e un War Plan RED contro la Gran Bretagna. E anzi si affiancavano ad altri piani studiati per interventi in America Latina e Caraibi, e addirittura uno del ’25 ideato per sopprimere eventuali insurrezioni interne, però mai concluso né approvato. Declassificati nel 1974, ma mai seriamente studiati dagli storici, questi documenti sono a disposizione presso la U.S. National Archives ed ora, per ciò che concerne il War Plan RED, anche ispiratori di U.S. Navy Plan Crimson.
Pur essendo stato concepito contro la Gran Bretagna, tale piano è tutto incentrato sull’invasione del Canada, a cui i documenti si riferiscono proprio col nome in codice di Crimson. A titolo esemplificativo, per rendere un’idea del delirio di cui era preda l’amministrazione americana dell’epoca, vale la pena riportare le istruzioni che l’esercito statunitense avrebbe dovuto recepire e che obbligava loro a “compiere tutte le preparazioni necessarie per l’utilizzo di armi chimiche al momento dello scoppio della guerra. Sarà autorizzato l’utilizzo di armi chimiche, incluso gli agenti tossici, allo scoppiare delle ostilità…” giustificato come azione umanitaria che avrebbe piegato il Canada in poco tempo e consentito così di salvare più vite americane possibili. (comandante Carpender, A.S., e colonnello Krueger, W. (1934), appunti della Commissione, 17 ottobre 1934)

Incredibile, vero? Eppure è storia documentata a cui l’Avalanche Press ha deciso di dedicare questo gioco i cui presupposti sono quanto meno singolari perché, pur descrivendo un conflitto mai avvenuto, i piani operativi e le linee d’azione sono quelle storicamente pianificate.
Il regolamento è quello della serie a cui appartiene, Great War at Sea, con qualche accorgimento per adattarlo alla strana situazione che descrive. Le pedine sono 230, di cui 50 di tipo rettangolare a raffigurare le navi da battaglia per confronti lacustri, simili, per impiego operativo, a quelle da Difesa Costiera. La mappa copre il bacino dei Grandi Laghi, la cui scala è la classica 32 miglia per zona. 30 scenari completano il contenuto della scatola.
Di prossima pubblicazione al prezzo di 59,99$, U.S. Navy Plan Crimson è già ordinabile sul sito nella pagina qui disponibile. L’Avalanche Press precisa che questo gioco sarà un prodotto ad edizione limitata.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,198FansMi piace
1,920FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli