sabato 13 Aprile 2024

Gen Con 2013: pronti a tirare per l’iniziativa?

Dopo aver spento brillantemente le 45 candeline con oltre 40000 visitatori unici, la principale manifestazione ludica statunitense si prepara a tornare dal prossimo 15 agosto per quattro giorni di gioco ininterrotto. Arriva Gen Con: “The Best Four Days in Gaming”…

Non ci dilungheremo ulteriormente su quanto questa manifestazione sia un punto di riferimento nel calendario ludico americano, negli ultimi anni vi abbiamo raccontato diversi aspetti caratterizzanti di Gen Con soffermandoci in particolar modo sulle novità editoriali. Non lasciatevi ingannare dal numero di presenze, è vero che la popolazione ludica statunitense è la più grande al mondo, ma Indianapolis (sede dell’evento da 10 anni) non è poi cosi facile da raggiungere, soprattutto per chi vive sulla costa ovest. Ci sono altri eventi molto apprezzati sparsi per gli states, ma Gen Con costituisce la cartina tornasole dello stato della passione ludica negli USA. E’ la sede delle grandi rivelazioni, delle presentazioni in anteprima, degli annunci inattesi e delle finali mondiali dei tornei. Ed è per questo che nei prossimi giorni anche i nostri occhi saranno puntati sull’Indiana Convention Center!

Diamo quindi un’occhiata alle novità più attese di questo immenso parterre di giochi, cominciando dalla categoria su cui quest’anno è puntato un intenso occhio di bue: i giochi di ruolo!
D&D Next si avvicina, l’anno della sua uscita ufficiale è il 2014 ma la prima apparizione di un manuale sviluppato secondo il nuovo testatissimo regolamento avverrà durante questa Gen Con. Si tratta di Ghosts of Dragonspear Castle, una minicampagna che contiene tutto l’indispensabile per assaporare le regole del nuovo D&D dal primo al decimo livello. Chi sta partecipando al playtest mondiale sa bene che gli elementi più “core” del regolamento sono stati fissati, in occasione di Gen Con sarà possibile parlarne con gli sviluppatori e provare con loro le novità della prossima sessione di test: i personaggi multi classe!
Rivolgendoci invece all’ambientazione, a Gen Con prenderà il via l’attesissimo Sundering! Questa sorta di “cataclisma” sconvolgerà la famosa ambientazione dei Forgotten Realms e permetterà a tutti gli appassionati di contribuire alla sua nuova forma tramite sessioni di gioco, racconti, eventi speciali, videogame per cellulari e altre iniziative che la Wizards of the Coast organizzerà da qui a l’anno prossimo. Il risultato di questa narrazione condivisa darà vita ai nuovi Forgotten Realms, ovvero il primo setting in cui sarà ambientato D&D Next. I primi elementi dei nuovi reami saranno determinati giovedi sera, in occasione del party di lancio dell’iniziativa, WotC realizzerà in uno dei saloni del convention center un borgo della ben nota Baldur's Gate dove, oltre a poter conoscere gli scrittori dei futuri romanzi, i partecipanti rischieranno di essere coinvolti in un misterioso delitto: un assassino si aggira per le strade, un complotto è in atto e gli eroi che risolveranno il mistero saranno riccamente premiati!

E l’altro grande attore del settore non ha nulla da dire ? Paizo rimane l’editore del gdr più giocato attualmente in tutto il mondo e lo fa ben presente incrementando di un buon 30% la sua presenza allo show (che era già parecchio imponente). Anzi, si preoccupa anche di annunciare ai quattro venti di aver siglato un accordo di Co-sponsorship con Gen Con anche per l’anno prossimo, preparando qualche sorpresa proprio in concomitanza con l’arrivo di D&DNext. Dal punto di vista editoriale le novità per Pathfinder non mancheranno (primo fra tutti il nuovo manuale Mythic Adventures), ma quest’anno il focus è sulle uscite non-di-ruolo legate al brand come il nuovo gioco di carte, il libro illustrato di Wayne Reynolds o la nuova scatola di Munchkin adattata all’universo di Pathfinder.

Giganti a parte, le uscite gdr sono parecchie, mediamente un manuale per ogni editore che partecipa all’evento. Tra quelli più interessanti c’è sicuramente il plurifinanziato Numenera di Monte Cook, la quinta edizione di Shadowrun, il manuale introduttivo del nuovo gdr di Firefly da Margaret Weis Production e il novo titolo retro-scifi di Cubicle 7: Rocket Age. Purtroppo proprio l’editore inglese non riuscirà a portare il nuovo manuale per The One Ring : The Heart of the Wild , ma gli autori Francesco Nepitello e Marco Maggi saranno comunque presenti sui tavoli da gioco con un nuovo gioco di carte di forgia tolkeniana: Hobbit Tales: from the Green Dragon Inn.

Con questo cardgame passiamo dunque a parlare dei giochi da tavolo, ovvero i principali occupanti dello spazio espositivo (come accade ormai in tutte le fiere del mondo). Le novità di Gen Con sono veramente tantissime, non raggiungiamo i livelli estremi di Essen ma tra giochi in vendita e anteprime (che usciranno guarda caso in ottobre) c’è n’è per tutti i palati.
E non possiamo non cominciare che dal protagonista indiscusso che più di chiunque altro ha eletto Gen Con come personale palcoscenico di tutte le sue principali novità: la Fantasy Flight Games. Considerando la vasta gamma di prodotti, le uscite garantite da FFG sono principalmente le innumerevoli espansioni per i suoi prodotti a catalogo. Sarà possibile provare anche i giochi già annunciati per i mesi a venire come  Blood Bound, Eldritch Horror, l'espansione di Battlestar Galactica: Daybreak e l'appena annunciato Warhammer Diskwars.
E come è ormai abitudine da qualche anno a questa parte, qualche ora prima dell’apertura di Gen Con la Fantasy Flight svela la prima novità in arrivo: Battlelore! Il wargame fantasy di Richard Borg (passato di mano da Days of Wonders a FFG) torna in una nuova edizione più command che colors. Non è ancora stata comunicata la data di uscita ma presumibilmente a Indianapolis sarà possibile toccare con mano le innovazioni della nuova versione.
Passiamo a Mayfair, che in quanto curatrice del bestseller Coloni di Catan in USA occupa sempre un posto di rilievo nel palinsesto di Gen Con. Quest’anno, oltre alle consuete riproduzioni giganti dei classici, l’editore proverà a stupire il pubblico cercando di superare il record del maggior numero di partecipanti in contemporanea a un gioco da tavolo! Ovviamente il titolo scelto per questa impresa (ci vorranno più di 1000 persone!) non poteva che essere Catan. Per quanto riguarda invece le novità editoriali sono da segnalare il cooperativo Asgard's Chosen e la riedizione del classico The Downfall of Pompeii.
Altra protagonista indiscussa dell’evento è sicuramente Wizkids, oltre che con la partenza della campagna di gioco organizzato per il nuovissimo Star Trek Attack Wing, la casa dei clix ha scelto Gen Con per il rilancio del gioco che l’ha resa famosa in tutto il mondo: Mage Knight: Resurrection! E sarà possibile anche provare due nuovi boardgame di Eric Lang: il ferroviario Trains and Stations e lo strategico Journey to the Lonely Mountain Strategy Game (legato anch’esso all’ultima saga cinematografica di Peter Jackson: Lo Hobbit).
Da parte di AEG invece, le principali novità disponibili per la vendita saranno due rapidi giochi di carte: Agent Hunter e Card of the Dead, ma i più veloci potranno accaparrarsi anche l’edizione limitata Kanai del popolarissimo Love Letter. Ai tavoli demo invece sarà possibile provare in anteprima diversi titoli molto attesi come Romance of the Nine Empires, Thunderstone Advance: Numenera (ovvero il deckbuilding Thunderstone riadattato al recente gdr di Cook), Trains (la pluriannunciata edizione inglese del ferroviario ambientato a Tokyo) e Maximum Throwdown: una versione più “strategica” del classico gioco che facevamo tutti da piccoli lanciando le figurine.
Ampio spazio poi per la società che più di chiunque altro ha saputo sfruttare la piattaforma di crowdfunding Kickstarter per fini ludici: Cool Mini Or Not! Saranno disponibili per la vendita o per le dimostrazioni i più recenti giochi finanziati come Kaosball, Rivet Wars, Guilds of Cadwallon e ovviamente Zombicide Season 2, il successo milionario che inizia ufficialmente la sua distribuzione nei negozi.
Per  Cryptozoic, Gen Con sarà l’occasione per dare continuità al lancio di parecchi giochi usciti nell’ultimo trimestre come The Hobbit: An Unexpected Journey (il cooperativo di Knizia), The Walking Dead Card Game (meglio noto come “6” in versione zombie) e Batman: Arkham City Escape. Ma non mancheranno le novità come l’astratto fantascientifico Gravwell: Escape from the 9th Dimension o il nuovo gioco ironico ideato e illustrato da John Kovalic: ROFL!
Per gli amanti degli eurogame la divisione americana di Asmodee dovrebbe riuscire a garantire la presenza (ma non la vendita) di due attesi giochi della Ystari: Prosperity, di Sebastian Bleasdale e Reiner Knizia, e Spyrium, di William Attia. E considerando la presenza di Bruno Cathala in fiera, probabilmente sarà presentato anche il nuovo titolo della Hurrican basato sui meccanismi di Mister Jack: Le Fantôme de l’Opéra.
Days of Wonders anticipa a Gen Con l’uscita della sua prossima scatolona: Relic Runners, mentre Gale Force 9 prosegue con le trasposizione dei telefilm e lancia il nuovo boardgame Firefly: The Game.
Flying Frog di solito riempie lo stand con gli attori con cui illustra i suoi numerosi giochi e considerando che i titoli di questo editore continuano ad aumentare ci aspettiamo una bella sfilata quest’anno. Oltre alle espansioni per Fortune And Glory e per Last Night on Earth, l’editore presenterà in anteprima i suoi prossimi giochi: Dark Gothic e Shadows of Brimstone.
Iello ha in programma solo un’uscita per Gen Con: I tre Porcellini (nonostante il tema pare che il gioco sia fruibile anche dagli adulti) e saranno disponibili ovviamente i recentissimi Titanium Wars e The Phantom Society , ma ai tavoli demo sarà possibile provare anche i prossimi Guardians' Chronicles , Heroes of Normandie, Zombie 15’ e , udite udite, Steam Park, l’attesissimo gioco della nostrana Cranio Creations!
Oltre che  su le attese espansioni per Myce & Mystics e Summoner Wars, la Plaid Hat punta principalmente sul boardgame tratto dal famoso videogioco: BioShock Infinite: The Siege of Columbia.
La tedesca Queen Games ha recentemente sfornato dei titoli molto più vicini al genere ameritrash, quindi Gen Con sarà un ottimo banco di prova per Lost Legends e per la nuova espansione di Escape. E chissà che non ci scappi una demo di Dark Darker Darkest.
Repos ovviamente è impegnata a supportare il recentissimo Mascarade, ma poteva forse lasciarsi scappare l’occasione per allestire una città “a misura di mostro” dove giocare una versione live dell’imminente Rampage ?
A parte le nuove centinaia di carte per Munckin, Steve Jackson mostrerà finalmente una scatola (e il suo contenuto) dell’immensa Designer Edition di Ogre (ma non pensate di poterla acquistare o ritirare, d'altronde è stata finanziata solo più di un anno fa…).
E come ultima segnalazione, l’onnipresente Z-Man Games lancia a Gen Con alcuni nuovi titoli attesi anche presso i nostri lidi come la terza edizione di Neuroshima Hex, la prima espansione di Agricola per due giocatori e la riedizione di un vecchio classico degli anni 80 di Alan Moon: Black Spy.

Come abbiamo poi segnalato negli anni passati, Gen Con è uno scenario dove vengono presentati anche giochi di fattura italiana prodotti da editori che operano a livello internazionale (a volte ancor prima della distribuzione italiana). E’ il caso di Ares Games che lancia a Gen Con la nuova edizione di Inkognito e presenta le preview dei “kickstarterati” Sails of Glory e Galaxy Defenders. E di Stratelibri che distribuirà l’edizione americana de il Mistero dei Templari e che potrebbe tirar fuori dal cappello la nuova edizione di Kragmortha.

E chiudiamo questa rassegna con un’occhiata al mondo in miniatura: Games Workshop ormai sembra aver consolidato la sua partecipazione alla manifestazione americana (probabilmente a Gen Con sarà allestita un po’ di Apocalisse…) e lo stesso si può dire per Mantic Games che potrebbe mostrare in anteprima qualche modello dell’atteso wargame di Mars Attack. Wyrd Miniatures coglierà l'occasione per il lancio della nuova edizione di Malifaux , mentre l’inossidabile Iron Wind Metals ha preparato parecchi nuovi “classici” modelli di mech per gli appassionati di Battletech. Infine la MERCS, oltre a supportare l’omonimo gioco skirmish, organizzerà sessioni demo del nuovo titolo stracarico di miniature profumatamente finanziato su kickstarter: Myth.

Ci sarebbero altri cento e più titoli di cui parlare tra quelli annunciati, ma già questo riassunto dovrebbe dare un’idea di quanto sia importante per l’industria del gioco statunitense (e non solo) concentrare in questa occasione le nuove pubblicazioni. E se pensate che la parte “editoriale” dell’evento non è neanche quella principale nel palinsesto di Gen Con, potete immaginare quanto sia intensa l’esperienza dei giocatori che tra poche ore daranno il via ai loro “quattro migliori giorni di gioco”! Non c'è da stupirsi che siano già accampati davanti all'ingresso dal almeno un giorno.

Ma da quest’altra parte dell’oceano dobbiamo accontentarci, per l’appunto, di tutte le notizie che ci stanno arrivando sui nuovi giochi, ben sapendo che le novità non sono finite qui. Sicuramente nell’arco dei prossimi quattro giorni nuovi titoli faranno le loro comparse sui tavoli e, confidando sulla celerità dei gamer sui social network, ne avremo (e ne daremo) sicuramente notizia!

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,175FansMi piace
1,905FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli