giovedì 25 Aprile 2024

GMT Games: nuove proposte nel programma P500

Nuovi ingessi arricchiscono il panorama del programma P500 di GMT Games.

Precursore del fenomeno crowfunding applicato al settore ludico, il P500 consente sin dagli anni 90 di pre-ordinare i giochi in preparazione dall'editore a una cifra sensibilmente più bassa del prezzo di vendita reale.

Questo sistema di pre-order permette sia di assicurarsi il gioco quandunque sarà pronto, sia di contribuire alla sua realizzazione.

L'ultimo aggiornamento del programma P500 (lo scorso 30 agosto) ha svelato parecchi titoli interessanti, diamogli una veloce occhiata…

L’ultimo in ordine di arrivo è Rising Glory, quarto titolo frutto del rapporto privilegiato con la Victory Point Games, e secondo della serie Napoleonic 20, dopo Fading Glory, di cui demmo l’annuncio qui su Gioconomicon.
Fedele alla formula pensata dalla GMT Games per riproporre i giochi più popolari della VPG GamesRising Glory ne raccoglie anch’esso quattro in unica confezione, ristampati con pedine più grandi, 150 in questo caso, e mappe montate. Ricordiamo che la serie Napoleonic 20 si distingue per la bassa complessità del regolamento e il limite di 20 pezzi (da cui il nome) presenti per scenario giocato. Le quattro famosissime battaglie di questo secondo capitolo della serie sono: Austerlitz, Jena, Eylau e Wagram le cui mappe sono montate su due tabelloni stampati fronte/retro. 48 carte e due schede di riferimento completano la confezione. Il tutto acquistabile per 40,00$ anziché i 60,00$ previsti di listino.

Hoplite, il XV volume della popolarissima serie Great Battles of History, segna il ritorno della coppia  Berg/Hermann che, con ben 11 scenari a ricreare le battaglie del V e IV secolo a.C. nell’era d’oro della civiltà ellenica e del regno persiano, pongono a confronto i due mondi dell’epoca, quello greco, fondamento della concezione occidentale del vivere, e l’altro a rappresentare quella orientale. Due atteggiamenti che si riflessero anche sullo stile di combattimento: molto mobile il persiano, basato sulla cavalleria leggera e gli arcieri; estremamente inquadrato quello greco, organizzato in falangi costituite da fanti pesanti, appunto gli olpliti, sulla dinamica dei quali è concentrato il focus del gioco. E poiché ancora oggi non c’è identità di vedute fra gli storici militari sul modo di combattere degli opliti,  Hoplite si propone come strumento di verifica delle diverse teorie. Chissà se sarà davvero usato con questa finalità. Sicuramente assicurerà del sano divertimento con una buona scusa per giocarlo, a chi vorrà goderne le meccaniche. Gli scenari proposti ricreano le battaglie di Cunassa, Delio, Efeso, Leuttra, Mantinea, Maratona, Micale, Platea, Nemea, della guerra di Corinto, Coronea, fra Atene e la lega Beotica, preludio della guerra del Peloponneso, e Tanagra, quest’ultima avvenuta nella prima guerra del Peloponneso fra Atene e Sparta. La meccanica è la consolidata Hex&Counter, con un esagono per 100 yarde e da un’ora e mezza a 8 otto ore rappresentate ogni turno. Hoplite può essere giocato in solitario o fino a 4 giocatori se si gioca la battaglia di Platea. Da rilevare che in meno di un mese questo titolo ha raccolto oltre 600 ordini. La scatola conterrà quattro mappe stampate fronte/retro, due più grandi e due più piccole, ben 1120 pedine, insieme a schede di riferimento, un dado a 10 facce, regolamento e libro scenari. Il prezzo in P500 è fissato a 47,00$, mentre quello di listino a 75,00$.


Dal mondo classico allo spazio è il salto che ci porta a fare Talon, il nuovo gioco di Jim Krohn che, dopo lo strategico di fantascienza Space Empire 4Xa cui dedicammo un’anteprima, e la successiva espansione, Close Encounters, anch’essa oggetto di un nostro articolo, stavolta ci propone un tattico che vede scontrarsi la flotta spaziale della Confederazione Terrestre di fronte all’impronunciabile Impero Talonthincanthanadu, detto per semplicità Talon (appunto), nel ruolo di invasore alieno. Il gioco è presentato come semplice e di facile apprendimento, incentrato sulle battaglie fra grandi navi da guerra manovrate o individualmente o organizzate in flotte di 3 – 10 unità. La dotazione prevede due mappe, tre fogli di pedine laminati ed uno e mezzo di marker, due dadi a sei facce, schede di riferimento, regolamento e libro scenari. In preordine lo si acquista per 38,00$, anziché i 59,00$ previsti quando sarà distribuito.


Eagle of Lille conclude la raffica di novità annunciate da GMT Games. Piccola espansione di Bloody April, 1917: Air War Over Arras, France, un simulatore di combattimenti aerei della prima guerra mondiale, nei cieli di Arras dal marzo del 1917, alla fine di maggio dello stesso anno. Eagle of Lille segue nelle gesta belliche la carriera di Immelmann e qualche altro asso in ascesa di quel periodo, come Oswald Boelcke e Lanoe Hawker. Il lasso di tempo coperto dal gioco va dall’agosto del ’15, alla fine del 1917. La scatola ha in dote 14 nuove schede di altrettanti aerei, una estensione da aggiungere alla mappa del gioco base, regole avanzate e due nuovi fogli di pedine. I costi per preordinarlo o acquistarlo una volta pubblicato, sono rispettivamente 16,00$ e 25,00$.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,199FansMi piace
1,923FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli