sabato 15 Giugno 2024

Il Trono di Teschi 2

Vi ricordate quando in questo report ci chiedevamo cosa sarebbe successo nel (non tanto) ipotetico caso che un comune, che per amore di esempio indicheremo come quello di Ciampino, togliesse la sala per l'evento un paio di giorni prima dello stesso? 
In quell'occasione potemmo vedere con i nostri occhi come, con i necessari sacrifici del caso, l'evento fu comunque portato felicemente a termine. 

Domenica c'è stato il secondo Throne of Skull, quello di Vicenza, in cui la domanda, sempre (non tanto) ipotetica è: Cosa succede quando le cose filano per il verso giusto, la locazione è adatta e le istituzioni partecipano positivamente?
La risposta è piuttosto ovvia, ma se ne volete conoscere la portata continuate a leggere…

Come si può facilmente vedere la risposta è che l'evento è un enorme successo, d'altronde non ci aspettavamo di meno dall'instancabile Mauro Canavese, che ormai ci stà abituando piuttosto bene! 
Notevole l'affluenza con ben 100 partecipanti ai tre tornei proposti, che hanno trovato una comoda sistemazione nel Palazzetto dello Sport di Motta di Costabissara. Entrando nello specifico dei tornei c'erano 44 partecipanti per Warhammer 40.000, vinto da Luca Zanaica con gli Eldar; 34 per Warhammer Fantasy Battle, vinto da Alessandro Notaro con gli Skaven; e infine ben 22 per il Signore degli Anelli, vinto da Michele Zanoli (esercito del Bene) e Paolo Richelli (esercito del Male). 

Ma oltre alla torneistica sono state rispettate le promesse fatto in quel di Ciampino?
Parrebbe proprio di si, infatti Angelo di Chello, pluripremiato vincitore di Golden Demon, ha tenuto lezioni di pittura dipingendo la Storm Raven, lezioni fatte a beneficio dei molti curiosi che si sono affacciati a vedere cosa succedeva all'interno della struttura.

Oltre alla pittura anche i tavoli di introduzione hanno lavorato duramente, specialmente quando la delegazione del comune (guidata dal Sindato in persona) è intervenuta per assistere all'evento; fatto questo che possiamo immaginare abbia dato grande soddisfazione agli organizzatori e alle associazioni che hanno collaborato all'evento.
Il merito di questa grande riuscita deve essere infatti condiviso con le associazioni Circolo di Pietra, Bivacco e Drago Verde, che oltre a fornire tutto il materiale per i tornei hanno fornito aiuto per allestire e sistemare la sala, nonché persone dedicate a presentare una selezione di Boardgame per l'occasione, fra tutti Chaos in the Old World e Starquest.

Aggiungete a tutto questo il punto vendita con le novità, in cui i giocatori hanno potuto ammirare il nuovo manuale degli Orchi e Goblin e avrete un quadro piuttosto preciso della situazione.
Rinnoviamo quindi i nostri complimenti a Mauro Canavese e a tutto lo staff Games Workshop, augurandogli non solo di bissare il successo, ma di continuare a migliorare nei prossimi eventi, con la speranza che il prossimo evento che si terrà nella capitale possa essere finalmente all'altezza degli eventi fatti nelle altre zone.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,234FansMi piace
1,984FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli