sabato 15 Giugno 2024

Questa città è troppo piccola per tutti e due: Deadwood

Tra un monster game ed una ristampa, la Fantasy Flight Games decide di tentare strade sempre nuove nell'universo ludico; e questa volta imbocca la via del vecchio west, decidendo di produrre e distribuire un altro gioco della Dust Games: Deadwood.

A differenza dell'omonimo gioco della Cheapass Games, qui i giocatori impersoneranno degli allegri boss del crimine all'epoca della corsa all'oro nel west.

Più precisamente, però, nel gioco si tratta di una corsa alla ferrovia…

Ricordate i gloriosi anni del “cavallo di ferro” che mangiava chilometri e chilometri dai territori delle tribù native? Beh, la ferrovia sta per arrivare anche in questo paese chiamato Deadwood, che altrimenti non avrebbe più importanza di uno scorpione morto nello stivale del vostro peggior mandriano. Il compito di voi capibanda è quello di prendere il controllo del paese prima che venga ultimata la ferrovia. O prima che arrivino le giubbe blu. Beh, quello che sia.

Cominciamo dal dire come si vince. Difficile a credersi ma alla fine della partita (vedremo dopo quando e come ciò accade), chi ha più soldi vince.
Naturalmente per ottenere soldi occorre controllare gli edifici di questo sperduto paese del west, e per farlo occorrono dei cowboy privi di scrupoli. Ciascun giocatore controlla una gang di questi mandriani dal grilletto facile, e li manda ad occupare gli edifici di Deadwood.
All'inizio della partita la città include solo pochi edifici, ma altri verranno aggiunti durante il gioco. Va menzionato che ciascun edificio ha delle abilità speciali, che vanno dal farvi guadagnare più dollari fino a permettervi di spostare cowboy o di liberarvi di noiosi avvisi di “Ricercato”. Alcuni edifici sono particolarmente divertenti, come il Becchino, nel quale si possono guadagnare dollari extra mandando al creatore i cowboy avversari. Altri edifici hanno abilità che funzionano quando si controllano più edifici diversi.
Quando un giocatore riesce a controllare il Municipio, piazza un tratto di ferrovia sulla mappa, e volendo può farlo passare anche su un edificio esistente, togliendolo quindi ad eventuali avversari. Quando sono stati piazzati 4 tratti di ferrovia, si può piazzare la Stazione (ed il gioco finisce, vedi più avanti).

Controllare un edificio è assai semplice: si piazza il proprio cowboy lì dentro ed il gioco è fatto. Attenzione però: se un cowboy di un'altra banda mette piede nello stesso edificio, c'è ben poco da fare, e la parola passa alle vostre fide colt.
Oh, naturalmente il crimine non paga sempre, ed avere la pallottola facile vi farà guadagnare un bel po' di vostre foto sui manifesti degli sceriffi. Infatti nel gioco non è una buona cosa avere molti manifesti “Ricercato”. Certo, è possibile liberarsene andando in Chiesa, oppure perchè no anche alla lavanderia per ripulire i vestiti dalla polvere (ma da quando in qua un vero cowboy si lava?). Ed è altrettanto divertente fare in modo che sui manifesti della legge ci finiscano i vostri avversari.

La partita ha termine quando accade una di queste tre cose: 1) viene piazzata la Stazione sulla mappa; 2) non ci sono più manifesti “Ricercato” disponibili (cioè sono tutti assegnati ai vari giocatori); 3) nessun giocatore ha cowboy rimasti vivi.
Quando la partita finisce, i giocatori pagano una multa per ogni manifesto “Ricercato” in loro possesso, e poi chi ha più soldi vince.

In breve, da quanto rivelato finora dalla Fantasy Flight Games, questo Deadwood si preannuncia come un gioco di controllo piuttosto rapido e probabilmente anche piuttosto divertente, dato che ci sono di mezzo sparatorie e dadi… insomma, un bel tuffo nel vecchio west, disponibile dall'ultimo terzo del 2011, anche in Italiano grazie all'edizione nostrana targata Stratelibri e distribuita da Giochi Uniti al prezzo annunciato di 34,90 Euro

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,234FansMi piace
1,984FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli