lunedì 17 Giugno 2024

[Lucca Games 2010 Interview] Nando Ferrari: trent’anni a far Giocare i Grandi!

Personaggio storico del mondo del gioco in Italia, Nando Ferrari dal 1981 con il suo negozio I Giochi dei Grandi soddisfa i più insaziabili desideri dei giocatori nostrani.

Abbiamo ripercorso con lui un po’ di pionierismo ludico italiano, a partire da quella VerCon che fu la prima convention che Nando organizzò a Verona nel 1984 e che richiamò una avanguardia di 200 intrepidi giocatori) fino ad arrivare alle attuali edizioni di Lucca Comics and Games, in cui il rapporto tra “appassionati di fumetti” e “appassionati di giochi” si è ormai praticamente bilanciato.

Nando, che durante quest’ultima Lucca Games è stato insignito del premio alla carriera di Lucca Comics & Games 2010, quasi a voler inconsciamente anticipare questo riconoscimento ha trasferito la sede del suo negozio di Verona in spazi più ampi. Qui ha finalmente la possibilità di concretizzare il suo progetto di offrire ai giocatori una sala da gioco in grado di ospitare fino a trenta persone. In questa nuova sede ogni sabato vengono organizzate dimostrazioni di nuovi titoli e nel corso di tutta la settimana è attiva una ludoteca con tanto di operatori a supporto di chiunque voglia provare un titolo.

Nel corso dell’intervista Nando ci ha fornito un po’ di numeri della sua attività: il suo catalogo, partito agli inizi in forma ciclostilato in 500 copie è cresciuto nel tempo fino a diventare un volumetto cartaceo da più di 200 pagine stampato in 12.000 copie!

Poi, grazie a Internet, il tutto si è trasformato nell’attuale catalogo online, che arriva a toccare picchi giornalieri di 1.000 visitatori unici, viene aggiornato in tempo reale ed è composto da circa 5.000 articoli con altrettante foto. Questo catalogo, e le relative spedizioni, vengono gestite da uno staff che nei momenti più caldi si compone anche di dieci persone.

Come molti giocatori sanno, una volta l’anno i Giochi dei Grandi effettua una campagna promozionale che solitamente si articola in una lista di 2-3.000 articoli che lo stesso Nando seleziona attentamente con un certosino lavoro da bibliotecario di altri tempi!

Nel corso di questa ricostruzione dei tempi d’oro del gioco in Italia, Nando ha ricordato il rapporto di amichevole rivalità che lo legava a Giovanni Ingellis; all’epoca il gioco specializzato in Italia faceva capo ai loro due nomi, e se da un parte Ingellis aveva dalla sua una enorme capacità di individuare e acquisire le esclusive dei titoli più prestigiosi, l’atout di Nando risiedeva nell’attenzione quasi maniacale per la gestione del catalogo prodotti e per la cura del rapporto con la clientela (cura che, appunto, arrivava alla organizzazione di eventi e convention).

Dopo trent’anni di attività Nando continua comunque ad approcciare il gioco con la passione di sempre, e continua a praticare il gioco provando decine e decine di titoli.

Gli abbiamo quindi chiesto qualche suo consiglio per gli acquisti.

Nell’ambito dei wargame è partito andando sul pesante e suggerendo Battle for Normandy della GMT, un titolo veramente impegnativo in termini di durata, organizzato a livello di battaglione e composto da 2.500 pedine; ma ha poi “ripiegato” anche su qualcosa di più abbordabile come il pluripremiato Twilight Struggle, ancora della GMT, che simula tutto il periodo della guerra fredda.

Relativamente ai giochi da tavolo, il suo apprezzamento è andato ad Agricola, non solo per l’indubbia qualità del gioco ma anche per la sua capacità di suscitare interesse tra il pubblico femminile (cosa assai rara e preziosa, per i giocatori maschietti!).

Infine tra i giochi di carte, la sua segnalazione va a Dominion, sia per la scarsa influenza della casualità che per la sua ottima scalabilità.

Concludendo l’intervista con i nostri complimenti per il titolo alla carriera ricevuto, salutiamo Nando Ferrari consigliandovi di vedere l’intera intervista da qui!

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,232FansMi piace
1,985FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli