sabato 15 Giugno 2024

Gli Etruschi raddoppiano a Montecatini!

Infiltrato speciale a questa edizione estiva della convention dedicata ai giochi di ruolo che si tiene a Montecatini Terme, il 7 giugno scorso, Gioconomicon non poteva esimersi di scrivervi un breve resoconto!

Non mancate di leggere fino in fondo, magari scoprirete qualche piccola anticipazione dall’ospite di eccellenza di quest’anno, Ben “Polaris” Lehman che vi ricordiamo è riuscito a partecipare grazie alla generosa raccolta fondi lanciata dagli Etruschi!

La convention di Montecatini si svolge tutta in albergo, dove un ampia hall e qualche stanzetta sono riservate. Gli spazi sono adeguati ad ospitare il numero di giocatori che, sebbene non numerosissimo, quest’anno raddoppia sorpassando la cinquantina di giocatori.

I prezzi sono contenutissimi per due notti e pasti, e la spesa vale la posta non solo per l’incontro con Ben, ma anche per avere una panoramica sull’ottimo movimento italiano.

 

Prima di tutto Ben: personaggio carismatico e autore di Polaris, Ben è un tipo molto alla mano, che ha piacere di fare quattro chiacchere con tutti, di provare giochi o prototipi anche italiani. Fa piacere sentirgli apprezzare la qualità del lavoro fatto dalla Janus sulla traduzione italiana di Polaris e sui disegni aggiunti rispetto l’edizione in inglese.

La sua presenza alla EtrusCon è stata possibile grazie al buon esito di una raccolta fondi lanciata dagli organizzatori (“Volete che Ben venga a trovarci in Italia? Mettete quanto volete per offrirgli il viaggio!”).

Durante il viaggio di ritorno Ben si lascia scappare anche qualche anticipazione sui suoi giochi che verranno tradotti in italiano. Il primo, Bliss Stage, è il gioco di ruolo di giovani piloti che combattono all’interno di robot giganti contro gli alieni o se preferite è un gioco di amori e di guerre sul futuro dell’umanità (non ci dite che non vi ricorda niente!).
Il secondo invece … ops ci dispiace ma per ora non possiamo svelare altro…

Altra cosa davvero interessante è il fervore tutto italiano della piccola Convention.

Se da altre parti troverete quasi esclusivamente giochi provenienti dall’estero o prototipi di stranieri, ad Etruscon il numero di giochi proposti dalle menti italiane è sicuramente sopra la media usuale.

E non per questo le proposte sono meno interessanti!

Oltre ai soliti Coyote Press e le loro numerose proposte, si va dal fantasy narrativo a quello rivisto in chiave tattica (ad esempio Aegis vincitore del GDR Italia contest 2011), dal dark fantasy con scherma e spadate massicce fino a Sakùrà,  gioco di “Doveri” nel medioevo Giapponese (se volete far arrabbiare gli autori basta dire “Ah sì, il gioco dei samurai”) e non mancano neanche riferimenti a Romanzo Criminale.

Riassumendo in tre parole potremmo dirvi: piccola, divertente, italiana.

Se l’avete persa in questa occasione non preoccupatevi, gli organizzatori stanno già pensando alla prossima edizione che si terrà di nuovo a Montecatini Terme, probabilmente a gennaio o febbraio.Vi lasciamo un ultima considerazione: come ad ogni convention di gioco “seria”, gli Sheldon Cooper non mancano…

 

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,234FansMi piace
1,984FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli