sabato 15 Giugno 2024

Wild Boar dai meca a Sandokan

Dalla lettura all’avventura e dall’avventura alla lettura!

Sono questi i due percorsi in direzione opposta che sta percorrendo la Wild Boar.

Il primo, dalla lettura all’avventura, porterà i giocatori a vivere in prima persona le avventure raccontate da Salgàri. Il secondo porterà nelle mani dei lettori le storie ispirate al gioco di ruolo Meca War

La Wild Boar ha annunciato l’uscita del Gioco di Ruolo ispirato alle storie narrate da Salgàri prevista per ottobre / novembre 2011 (probabilmente durante Lucca Comics & Games, manifestazione che quest’anno si unisce alla celebrazione dello scrittore), mentre il libro ispirato al gioco di ruolo Meca War dovrebbe vedere la luce entro maggio 2011.

Quale anno migliore per portare sui vostri tavoli il gioco di ruolo ispirato alle avventure di Sandokan, se non il centenario della sua morte? Se volete essere precisi ad abbandonare questo mondo 100 anni fa è stato Emilio Salgàri, ma si è portato dietro una miriade di personaggi, di storie e di situazioni che per anni hanno accompagnato le serate di tutti e che continueranno a farlo per lungo tempo a venire.

Il primo volume del progetto ludico di Wild Boar che è stato battezzato  “il mondo di Salgàri”, si chiamerà Le Tigri di Mompracem e vi porterà a percorrere avventurose gesta di coraggio e di eroismo senza tralasciare le immancabili e affascinanti conquiste in ambito amoroso.

Il regolamento sarà studiato appositamente per replicare lo spirito delle ambientazioni e per dar vita alle vicende nel classico stile di Salgàri. Wild Boar sta già pensando a delle uscite successive che potrebbero vedere I Corsari delle Antille o altri protagonisti delle saghe di Salgàri. Il manuale avrà una prefazione di Luca Masali, scrittore italiano autore di romanzi di fantascienza e non solo.

Per saltare dalle scimitarre ai Meca questa volta c’è bisogno di Maurizio Landini. L’autore del racconto Urla d’acido, ambientato nell’universo di MecaWar, trasferisce le atmosfere di questo gioco di ruolo in un più corposo romanzo: si parla di circa 150 pagine che andranno a riempire Il Corpo della Fame.

Il romanzo rappresenta un seguito ideale per il racconto, riportando il dolore di quelli che si costringono a soffocare la propria umanità per combattere ad armi pari gli alieni e andando ad approfondire alcuni dei segreti di MecaWar.

Considerando anche questo annuncio, sembra dunque consolidata la linea intrapresa da Wild Boar che vanta gia ottimi esempi di contaminazione tra gioco e letteratura come Il Mondo di Eymerich e Alice in Steamland.

Related Articles

I NOSTRI SOCIAL

9,234FansMi piace
1,984FollowerSegui
315FollowerSegui
947IscrittiIscriviti

Ultimi articoli